Ad ognuno le sue funzioni.

Riccardo Roversi rroversi a SLA.IT
Mar 27 Mar 2001 11:55:18 CEST


Lo statuto di NA prevede che la gestione ordinaria sia curata dal CE
collegialmente.

E' prevista la possibilitą di delega, ma la delega deve essere espressa.

La rappresentanza legale spetta al Presidente e, in sua asenza, al
vicepresidente.  Ma la rappresentanza legale non comprende il potere di
rilasciare interviste sull'attivitą di NA.

Per questa attivitą, secondo me, č necessaria una delega del CE.

Frontera non aveva delega e quindi ha agito non come componente del CE, ma
come iscritto a NA o, al limite, come privato cittadino.

E' evidente che non č concepibile alcuna sanzione nei confronti del signore
in questione, ciņ che č concepibile, e anzi doveroso, č l'esercizio del
diritto di critica nei confronti della dichiarazione da lui rilasciata a
nome dell'intera NA, senza averne il potere.

La dichiarazione č inaccettabile in sč, perchč superficiale, disinformata e
tendenzialmente disfattista (brutta parola..., scusate).

Poi esiste il problema di forma costituito dalla mancanza del potere di
Frontera di parlare a nome di NA.

Se volete continuiamo a girare intorno al problema, ma io credo che dovremmo
tutti quanti esprimere le nostre opinioni e poi, raccolte le idee, decidere
se sfiduciare Frontera oppure no.

Buona giornata

Riccardo Roversi


----- Original Message -----
From: "Enzo Fogliani" <fog a fog.it>
To: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Tuesday, March 27, 2001 11:01 AM
Subject: Ad ognuno le sue funzioni.


> Salve a tutti!
>
>         Senza entrare nel merito dell'intervista di Frontera, su cui
ognuno
> puo' pensarla come crede, mi sembra doveroso precisare alcuni punti
> fermi del nostro statuto onde evitare sterili polemiche.
>
> a) secondo lo statuto, la rappresentanza legale della NA spetta al
> presidente e, in caso di suo impedimento anche temporaneo, al suo
> vicepresidente. Presidente e, in  sua mancanza, il vicepresidente, hanno
> quindi piena legittimazione di parlare a nome della NA senza necessita'
> di alcuna preventiva autorizzazione del CE o dell'assemblea.
>
> b) L'assemblea e' la sola che puo' censurare ex post i comportamenti del
> presidente e del vicepresidente; ma ovviamente nei modi previsti dallo
> statuto: ossia chiedendo un'assemblea straordinaria e sostituendoli;
>
> c) Il CE puo' intervenire nei confronti di presidente e vicepresidente
> solo qualora le prevarichino le funzioni proprie del CE stesso; ma non
> ha alcun potere di controllo sul loro operato (ne' potrebbe averlo,
> visto che per statuto e' il presidente a controllare la legittimita'
> formale dell'operato del CE, non viceversa).
>
> d) Il CE, per mezzo del proprio direttore, puo' esternare il proprio
> punto di vista su determinati argomenti, purche' rientrino nell'ambito
> delle sue funzioni;
>
> e) ciascun membro della NA puo' esternare la propria opinione, che pero'
> impegna ovviamente solo chi l'ha resa e non la NA cui e' associato.
>
>         Alla luce di quanto sopra, direi che l'intervista di Frontera non
e'
> formalmente censurabile, in quanto rientra nei suoi poteri di
> vicepresidente, se ed in quanto il presidente non smentisca la
> circostanza di non essere stato indisponibile per la medesima
> intervista.
>
>         In ogni caso, Frontera poteva parlare uti singuli,
nell'espletamento
> del suo libero diritto di opinione quale membro della NA.
>
>         Se poi lo si vuole criticare nel merito della intervista, e' un
altro
> discorso.
>
>         Saluti a tutti,
>
>     Enzo Fogliani.
>
>
> -------------------------->>>  <<<--------------------------
> Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
> Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
> http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe