Richiesta Veto decisione n. 2, 5 e 7 comunicato CE n. 33

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Mar 8 Maggio 2001 15:32:43 CEST


On Tue, 08 May 2001 14:06:21 +0200
Paolo Zangheri <paolo.zangheri a ALTAIR.IT> wrote:

> Maurizio Codogno wrote:
>
> > > regole di naming in contrasto con i principi sia dell'ordinamento italiano
> > > che di quello internazionale.
> >
> > *ordinamento italiano*? la Naming Authority fa delle leggi?
>
> No, ma le sue regole *devono* non possono non adeguarvisi.

Il controllo di realta` continua ad essere assente, vedo.
Non riusciro` mai ad abituarmici.

il fatto che una PDR dica una cosa o un'altra E' ASSOLUTAMENTE
INDIPENDENTE dalle leggi italiane, tanto che se io perdo la PDR e
sono convinto delle mie ragioni, non vado a giudizio contro l'esito
della PDR, ma direttamente contro l'assegnazione del dominio.

Nonostante i soliti noti [1] che continuano a dire che la PDR e` una legge,
ribadisco che essa e` nata solo e unicamente per accelerare i tempi
in caso di cybersquatting e dominio preso in malafede.

ciao, .mau.

[1] I "soliti noti" sono per l'appunto quelli che continuano a dire
"la PDR puo` anche portare alla cancellazione". Basta spulciare
gli archivi, se qualcuno non si ricorda chi sono.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe