Controllo di RealtÓ

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Mar 8 Maggio 2001 18:57:28 CEST


Maurizio Codogno wrote:
>
> On Tue, 08 May 2001 17:04:31 +0200
> Paolo Zangheri <paolo.zangheri a ALTAIR.IT> wrote:
>
> > Marchio <> dominio
>
> nulla da eccepire per me - ma ci sono state sentenze di tribunali
> che hanno vietato a un nutella fan club di usare il nome nutella.
> tutto questo e` pero` tangenziale.

Ci sono state sentenze che hanno affermato che la mafia non esiste, che
una persona "appartenente" alla "razza ebraica" non poteva accedere alle
scuole del Regno (per fortuna cassate dalla storia), sentenze giuste e
sentenze sbagliate....
Ci sono sentenze e poi ci sono le cose che conosciamo e riteniamo
corrette.

>
> > L'assenza di revoca (che non porta ad inserire un nome nella lista dei
> > riservati)
>
> cioe` revoca completa? (il nome e` riassegnabile a qualcun altro,
> insomma)
> Ho il sospetto che non abbia mai visto cosa fa un'azienda un minimo
> nota con i nomi anche solo simili ai proprii.

PerchŔ decidere noi ? Lasciamo un po' di divertimento a quei poveracci
degli uffici legali e dei consigli di amministrazione. Non dico che sia
una cosa sensata, solo corretta.

>
> > Il consiglio di amministrazione della Ferrero Ŕ gravato da una
> > maledizione che profetizza un incremento del tasso ematico di
> > colesterolo HDL qualora la ditta detenga un dominio Internet .it, e
> > quindi non desiderano assumere il fardello.
> >
> > PerchŔ negare loro un simile, per quanto assurdo, diritto ?
>
> perche` le PDR non sono procedure legali, ma sono procedure per
> verificare in fretta che il richiedente ha diritto all'uso.
> Punto.

No, verificano se l'attuale concessionario abbia o meno diritto all'uso,
e in assenza di ci˛ dispone che il dominio sia revocato per essere messo
a disposizione del richiedente. PerchŔ non ci semplifichiamo la vita e
ci fermiamo alla revoca, con diritto di prelazione per il richiedente la
PDR, da esercitarsi entro 30 (60, 120, 85265) giorni ?

Che poi il 99.954 % delle PDR accolte si concluderanno lo stesso con la
riassegnazione, ovvero che chi ha speso i dindi vogli portarsi a casa un
trofeo, oltre la parcella, Ŕ molto probabile, ma le nostre regole
avranno rispettato almeno il concetto di semplicitÓ e libertÓ di
azione....

Paolo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe