R: Richiesta Veto decisione n. 5 comunicato CE n. 33

Stefano Trumpy Stefano.Trumpy a IAT.CNR.IT
Mer 9 Maggio 2001 23:19:59 CEST


Visto che nella vicenda sono gia' intervenuti ufficialmente altri membri del
CE, comunico che sono contrario a tutte le richieste di veto emerse in lista.

Aggiungo delle motivazioni specifiche:
In particolare, circa la revoca o riassegnazione, vorrei fare notare
agli iscritti alla lista che nelle due riunioni che il CE ha avuto,
ci si e' espressi contro la sola revoca nella prima riunione (che
avrebbe implicato delle necessita' operative che brevemente descrivo
sotto) e si sono aggiustate le regole attuali per renderle coerenti,
nella seconda riunione. Abbiamo anche detto che, poiche' dovremmo
affrontare la revisione dello satuto prima e delle regole di naming
in toto subito dopo, intendiamo alleggerire la parte di lavoro che
riguarda cambiamenti non rilevanti in corsa e che, al momento della
revisione piu' globale, si potra' rivedere la posizione anche sulla
revoca o riassegnazione. Non vedo questa acrimonia nei confronti di
una decisione del CE che rende le cose piu' facili al momento, in
attesa che si prendano decisioni che riguardano tutta una serie di
problemi a monte. Confido che il Presidente terra' conto di queste
considerazioni nella decisione sull'eventuale veto previsto dallo
statuto.

*************************************
Enti conduttori e revoca
Su questa vexata questio, faccio alcune considerazioni generali. Il
caso Mastercard ha portato alla attenzione che, se il contestante non
ha diritto a registrare un nome, non vi puo' essere riassegnazione ma
dovrebbe essere prevista anche la revoca. Allora, le soluzioni
possibili portano a decisioni di fondo che potranno essere:

        - alle MAP non possono accedere coloro che non hanno diritto
a registrare nomi sotto il ".it" . Questa e' una soluzione
relativamente semplice ma forse non bene accetta dagli enti
conduttori;

        - facciamo in modo che tutti abbiano diritto a registrare
nomi; in altre parole, passiamo ad un registro aperto anche agli
svizzeri ed agli USA (solo esempi, per dire a tutto il mondo); in
questo modo il caso Mastercard non ci sarebbe stato. Questa e' una
soluzione possibile, ma implica la necessita' di una approfondita
discussione istruttoria. Gia' ho fatto delle considerazioni in
proposito in mail precedenti.

        - prevediamo che sia ammessa la revoca, qualunque delle due
decisioni precedenti venga adottata; in questo caso, occorrerebbe
pensare alla gestione di una lista di nomi revocati; se questi sono
marchi o nomi legalmente protetti, si dovrebbero concedere solo ai
detentori del diritto di usarli, con procedure da definire; se questi
sono nomi offensivi, blasfemi o comunque indesiderabili, dovrebbero
essere classificati come inassegnabili, e questo porta al problema
dell'allargamento degli attuali "nomi riservati".
****************************************


saluti,

Stefano Trumpy
****************************************************************************
  Stefano Trumpy
  Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
  Istituto per le Applicazioni Telematiche (IAT)
  Via V.Alfieri, 1
  56010 Ghezzano (Pisa) Italy

phone: +39 050 3152 112 (or 634)  mobile: +39 335 373423 fax: +39 050 3152113
e-mail: Stefano.Trumpy a iat.cnr.it          http://www.iat.cnr.it
****************************************************************************



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe