R: Revoca o riassegnazione

Lapo Sergi quixe a QUIXE.COM
Gio 10 Maggio 2001 11:05:02 CEST


> Per la verità, Mastercard aveva chiesto la riassegnazione, e solo in
> subordine la revoca.

Per forza, stante alle regole di Naming allora vigenti poteva farlo, ossia
poteva richiederlo in quanto era specificato che "tutti" potevano adire alla
procedura di riassegnazione.

Dunque, la procedura non poteva essere rigettata come qualcuno afferma! Su
quali basi doveva essere rigettata?

E' proprio qui il "nodo" che il CE ha (adesso) sciolto, per chi si fosse
perso i passaggi: non era tanto scandaloso il fatto che il saggio avesse
stabilito la revoca che, stante sempre le regole allora vigenti, non era
chiaramente ammessa ma nemmeno chiaramente esclusa (vedi il passaggio del
provvedimento da richiedere all'ente conduttore).

La cosa scandalosa era che per le regole allora vigenti era lecito chiedere
qualcosa che non si poteva poi ottenere, ossia un entità estera poteva
chiedere una riassegnazione ma (sempre stante alle regole) tale
riassegnazione non poteva tecnicamente essere effettuata, entrando nel
merito di chi ha diritto di registrare un dominio ".it".

Credo che il saggio abbia fatto  (scusate il gioco di parole) la cosa più
... saggia, dirottando il provvedimento richiesto su una revoca (allora non
esclusa, ripeto, dal testo delle regole).

Non so come sia poi andata a finire, ma credo che Mastercard, se voleva,
poteva farci tranquillamente passare un guaio.

Ho visto molta gente su questa lista prendersela con Mastercard per aver
chiesto la riassegnazione, prendersela con il Saggio dell'E-solv per aver
stabilito la revoca, prendersela con la RA per non averla ratificata.

Ho visto pochi prendersela col vero responsabile di tutto questo:  NOI, il
nostro organo esecutivo, il CE e le regole di naming così maldestramente
(allora) formulate.

Ci scordiamo SEMPRE di una cosa: l'utente medio non è un iscritto ad ita-pe,
non sa cosa passa nella testa di Fogliani o di Monti o di Guerrieri o di
tutto il CE quando stila un articolo delle regole di Naming. Cosa intendesse
dire quando dice "tutti" , cosa intendesse dire quando scrive "specificare
il provvedimento da richiedere all'Ente Conduttore".

L'utente LEGGE semplicemente le regole di Naming e DEVE uscirne senza dubbi.
L'utente LEGGE l'esistenza di CdA e EC e DEVE sapere a cosa servono e quando
intervengono!

Noi ce lo scordiamo sempre, SEMPRE!

Ripeto, potessi postarvi tutto quello che ho ricevuto come EC capireste che
dall'esterno del nostro sistema di giustizia non si capisce un tubo. Fatico
io che sono iscritto e attivo da ottobre dell'anno scorso. Molti membri NA
stessi meno attivi probabilmente tuttora ignorano certe sottigliezze,
dimostrato dal fatto che sulla vicenda Mastercard pochi hanno centrato il
bersaglio.

cordiali saluti

Lapo Sergi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe