Fwd: domini .IT disponibili

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Mer 16 Maggio 2001 13:43:45 CEST


On Wed, 16 May 2001 13:01:07 +0200
Paolo Torricelli <ptorric a tsc4.com> wrote:

> >Prima di scrivere che non lo si vuole fare esistere, dovresti
> >proporlo ufficialmente, e aspettare che il CE e/o il Presidente te
> >lo cassi.
>
> ok, spiegami un attimo: sono l'unico che sente questa esigenza o
> semplicemente nessuno ha una idea su quale strumento adottare?

io non ho un'idea migliore di quello che abbiamo adesso, anche se
so perfettamente che quello che abbiamo adesso vale poco. Gli unici
palliativi che ho sono quelli del pagamento anticipato, ma con 5 euro
per dominio non e` che la cosa valga chissa` quanto.

Lo stesso vale per il problema dello spam, tra l'altro.

> Se la risposta e' la seconda, perche' non proviamo almento ad intavolare la
> discussione sulle questioni legali legate alla revoca coatta dei domini,
> chiarito che non sono mica "comprati"?

Dal mio punto di vista, non vedo problemi a questo proposito. Se
il cybersquattante e` effettivamente un cybersquattante, significa
che non ha diritto a quel nome a dominio, e quindi che ha dichiarato
il falso (non importa se in buona o malafede) quando ha chiesto
l'uso del nome a dominio, e quindi la RA puo` toglierglielo tranquillamente.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe