Documentiamoci, please!! (Ex FUD)

Paolo Zangheri paolo.zangheri a ALTAIR.IT
Gio 17 Maggio 2001 15:13:34 CEST


Diro' di piu'.
Le nostre norme "tecniche" non hanno più nulla di tecnico, sono norme
giuridiche.
Scorrendo le norme di altri ccTLD ho trovato riscontri circa la
configurazione dei DNS, i valori del SOA, addirittura (è il caso
tedesco) l'obbligo di manternere i server DNS primario e secondario su
due classi C differenti....

Nelle norme di naming italiane questi aspetti sono scoparsi (se mai
stati presenti), su queste questioni, si potrebbe dire con cattiveria,
la RA non ha concesso deleghe (per fortuna, visti i risultati)......

Da anni abbiamo smesso di scrivere di cose tecniche, e abbiamo scelto di
redigere delle stringhe di caratterti che assomigliano a leggi, stiamo
decidendo di questioni che riguardano persone e non protocolli.

Ma continuiamo a definirci un ente tecnico, ad usare i metodi di
controllo e verifica di un ente tecnico, la struttra antidemocratica di
un organismo che deve far funzionare le cose, cose nelle quali concetti
come morale ed etica non hanno senso.....

Avendo fatto questa scelta è palese che siamo diventati "rimpiazzabili",
che il nostro lavoro può essere eseguito altrettanto bene, se non
meglio, da una commissione ministeriale, da un organismo politico.

Leggo della "fatica" a seguire una discussione, di silenzio/assenso....

Appartenere alla NA non è un diritto, questo è un gruppo di lavoro, e se
qualcuno non ha tempo per seguire (figuriamoco partecipare) ad un
dibattito, ad una discussione, sta nuocendo a tutti.

E' nostro DOVERE prendere parte al dibattito, o avere uan posizione
precisa, misurabile e palese circa gli argomenti in discussione,
conoscere le regole e le implicazioni di tali regole, e partecipare,
partecipare, partecipare.....

E' riguardo a questa questione che URGE una revisione dello statuto.

Alcuni di noi hanno, giustamente, fatto notare che non intervengono nel
dibattito, a volte aspro a volte paludoso, perchè non hanno una
posizione differente da qualle espressa dal CE che abbiamo votato.

Legittimo, ma siamo sicuri che questo valga per tutti gli iscritti ?
Siamo sicuri che una NA composta da 300 persone sia un organismo utile,
in grado non solo di difendersi da attacchi politici, ma in grado di
fare il suo lavoro ? Saremmo in grado di prendere decisioni circa il
funzionamento del DNS ?

A questa lista sono iscritti tra i maggiori esperti italiani di
questioni tecniche legate ad Internet, e li utilizziamo per contare le
manifestazioni di consenso circa la possibilità di veto..... non è uno
spreco, è assurdo.....

Credo che occorra una seria riflessione.

Paolo Zangheri



Enzo Fogliani wrote:

> Nella NA, invece, i tecnici non solo fanno le norme tecniche, ma si
> reputano omni-competenti, ritenendosi liberi dire qualsiasi cosa anche
> sulle norme giuridiche. Peccato che spesso si tratti di idiozie. In
> questo Passigli probabilmente ha ragione a definire NA un'assemblea
> studentesca....



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe