Procedure di voto: suggerimenti

l.albertini avv.albertini a LIBERO.IT
Ven 18 Maggio 2001 09:57:55 CEST


> Forse tutte le proposte possono essere conciliate con una procedura
un pò
> più lunga ma sicuramente più chiara. Vale a dire:
> - Il CE si riunisce e prende le proprie decisioni
> - Le decisioni vengono comunicate all'assemblea attraverso la ML per
> pareri, assensi/dissensi etc.
> - Entro 15 gg dalla proposta in ML l'assemblea è chiamata ad esaurire
la discussione.
> - Le posizioni risultanti vengono riassunte e formalizzate,
successivamente pubblicate sul web.

no, poichè la difficoltà di molti e per cui non partecipano alla
discussione, è quella di individuarne con precisione l'oggetto: visto
che saremmo qui non per fare passare il tempo bensì per lavorare,
trattasi  di esigenza più che giustificata, ovvia direi.
Dunque la reperibilità veloce dei temi in discussione deve esserci già
durante la discussione (sempre che si auspichi la partecipazione ampia,
piuttosto che una sua monopolizzazione da parte di pochi).
Aggiungo che nella ipotizzata pagina-bacheca dovrebbero figurare sempre
sia la norma attualmente vigente, sia -subito dopo- il testo modificato
che si vorrebbe introdurre (magari in forma sinottica, sarebbe
l'ideale, se realizzabile informaticamente senza grossi oneri).
Il link o il richiamo, che rinvia alla singola proposta nella
sottopagina, dovrebbe essere sufficientemente chiaro, in modo da potere
aprire e leggere solo le proposte di interesse su cui si vuole
intervenire e non aprirle tutte (dovrebbe bastare ad es.: "proposta di
modifica dell'art. 17.2 comma 2 lett. b) regole naming" o simili).
Oltre a facilitare presumibilmente il compito del CE, come già detto,
detta impostazione faciliterebbe certamente l'eventuale ricerca dei
progetti di modifica a distanza di tempo.
cordialità
l.albertini  vr



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe