Re to R.F.P.: Registrare un dominio "con riserva del proprietario del Marchio"

l.albertini avv.albertini a LIBERO.IT
Mar 22 Maggio 2001 16:20:10 CEST


> Per "prenotazione", nel caso di un dominio (che come giustamente mi
>ricordi, non è *prenotabile* secondo le regole *attualmente in
>vigore*) intendevo una sorta di "registrazione preventiva del diritto
>all'uso" dello stesso, fatta presso la RA per tramite di Infocamere o
>simili soggetti istituzionali.
>Questo NON toglierebbe a nessun altro la possibilità di Registraselo
>lo stesso, ma lo metterebbe in condizioni di "venire avvertito"
>dell'esistenza del Marchio stesso, seguendo la logica dell' uomo
>avvertito.......(proprio per evitare le registrazioni in malafede)
> Francesco ORLANDO

in generale, la prenotazione potrebbe avere la finalità di permettere
all'ass.rio di eseguire investimenti
pubblicitari sul nome di dominio solo dopo un certo lasso di tempo,
ciò che gli darebbe una certa tranquillità sulla legittimità dell'uso
(esigenza in sè tutt'altro che disprezzabile). Bisogna però anche
fissare un limite massimo di durata della prenotazione (secondo la
legge marchi italiana, ad es., si decade dal marchio se non lo si usa
entro i 5 anni dalla registrazione) e comunque bisogna che, decorso
questo tempo, la tutela dell'ass.rio sia maggiore (sotto profili da
individuare con cura) e non uguale al regime attuale: altrimenti
l'innovazione non avrebbe molto senso.
Immagino però che ne segua un incremento di lavoro notevole per la RA,
se deve tenere anche un registro delle prenotazioni, oltre che delle
assegnazioni.
cordialità
lorenzo albertini  vr



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe