politica e tecnica

Maurizio Codogno mau a BEATLES.CSELT.IT
Mer 23 Maggio 2001 09:44:29 CEST


In die Tue, 22 May 2001 22:10:48 +0200
amonti a unich.it scripsit:

> > prima di lanciarsi in filippiche, ricordo che .biz nasce *volutamente*
> > come "gTLD chiuso", dove cioe` non e` possibile per chiunque fare una
> > registrazione.
>
> .mau. non e' una filippica, il punto e' che fino a quando si stabilisce il principio generale "i .biz
> (come gia' i .com, tanto tempo fa) servono per chi fa commercio,  nessun problema. Il punto e' che
> le regole fissate dicono una cosa molto diversa, e cioe' che il TLD .biz viene "gestito" con
> logiche di parte (rispettabili, ma sempre di parte).

Mettere "un principio generale" senza mettere modalita` per verificarne
l'applicazione e` pura ipocrisia: l'abbiamo visto per decenni con
.com .org e .net. Il principio di "controllo" di .biz (ricordiamo che questo
servizio puoi solo chiederlo fino a luglio, come si vede a
http://www.icann.org/announcements/icann-pr15may01.htm) e` stato dibattuto
per almeno due anni. Inoltre notate che non e` una "preregistrazione":
"the business submitting the claim will be notified of the
registration and will be given a window of opportunity to challenge
the registration using an administrative dispute resolution procedure."
In pratica, sapendo che fino a ottobre il TLD non parte in realta`,
si da` loro solo il tempo di evitare che chi prende il nome in malafede
possa fare danni.

Da questo punto di vista, il sunrise period di .info e` molto piu`
preoccupante, visto che esso dovrebbe essere un TLD libero.


> .mau. ricorderai che alla prima riunione del CE di tre mandati fa,
> quando si parlava di "aprire" il .it, dissi: o tutto a tutti, o limiti
> precisi per tutti (e quindi .pid.it, tm.it ecc. ecc.) la cosa si infranse
> sullo scoglio del "chi e come controlla"?

In tre anni qualcosa in piu` l'abbiamo capita, e ad ogni modo, se
si adotta un "sistema misto" con posti controllati come .pid.it e
posti liberi, il problema non e` minore?

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe