R: Fwd: Cambio ragione sociale errato

Pietro Zardetto pietro.zardetto a INSIEL.NET
Gio 31 Maggio 2001 16:43:37 CEST


Ho fatto da poco un lavoro di questo tipo per un nostro cliente.
Nessuna difficoltà. Basta preparare le carte giuste. Poi è solo un fax un
po' più voluminoso del solito e NIC non crea ulteriori difficoltà.
Del resto Acme S.r.l. e Acme S.p.A. potrebbero benissimo essere due ditte
differenti....

Ciao a tutti
-----Messaggio Originale-----
Da: "Enzo Fogliani" <fog a fog.it>
A: "Ancara Net" <info a ANCARA.NET>
Cc: <IP-NSP-ITA a LISTSERV.NIC.IT>; <ITA-PE a NIC.IT>
Data invio: giovedì 31 maggio 2001 15.28
Oggetto: Re: Fwd: Cambio ragione sociale errato


> Ancara Net ha scritto:
> >
> > Salve a tutti, vorrei portarvi un'esperienza concreta di un
> > Maintainer che ogni gg. ha a che fare con la registrazione
> > dei Domini.
> >
> > Ho un'azienda che da Srl diventa SpA. Fino ad oggi
> > abbiamo (penso tutti) utilizzato il seguente modulo:
> > [zip]
> >
> > Ora pero' la RA mi risponde:
> > La stessa non è stata presa in considerazione in quanto,
> >  deve esere la dichiarazione di cambio ragione sociale
> >  deve essere firmata dal legale rappresentante, assieme
> >  dovete inviare una lettera Assunzione Responsabilita'
> >  con i nuovi dati e la visura camerale storica.
>
> Viste le attuali regole di naming, la risposta della RA è corretta.
> L'art. 6.5 delle procedure tecniche prevede infatti quanto segue:
> -----------------
> 6.5 Trasformazione, incorporazione o fusione societaria
>
> Nel caso di trasformazione, incorporazione o fusione societaria la RA
> deve ricevere dalla società richiedente idonea dichiarazione del
> rappresentante legale ed una nuova lettera di AR.
> Il richiedente è inoltre tenuto a far pervenire alla RA da parte del
> proprio maintainer nuovo modulo di registrazione contenente i propri
> dati.
> Ricevuta la documentazione di cui sopra, la RA procede alla modifica
> dell'intestazione del nome a dominio secondo quanto previsto
> dall'articolo 9 delle regole di naming.
> L'operazione di cambio dell'assegnatario dovrà comunque concludersi
> entro 10gg lavorativi dall'attivazione della procedura o dalla data
> dell'ultima segnalazione di irregolarità nella
> lettera di AR o nel modulo tecnico inviata al provider/maintainer del
> nuovo assegnatario. Se l'operazione non viene completata nei tempi sopra
> indicati, il dominio viene ripristinato nello
> stato precedente.
> ------------------
>
> L'attuale formulazione dei questo articolo risale allo scorso anno;
> quindi è un po' di tempo che non fate trasformazioni societarie.
>
> Quanto al merito, sono del tutto d'accordo con il fatto che si tratta di
> inutile burocrazia; tanto che sul punto, nella riunione del comitato
> esecutivo, non avevo votato a favore.
>
> Saluti,
>
>     Enzo Fogliani.
>
>
> -------------------------->>>  <<<--------------------------
> Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
> Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
> http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe