R: Tentativo di spiegazione per R.Roversi

Pierfranco Bini bini a FASHIONWEB.NET
Mer 7 Nov 2001 11:02:34 CET


> Se non ho capito male, il succo e' che siccome e' ormai data per assodata
> ed inevitabile l'imminente esautorazione dei compiti normativi
> della attuale
> NA e' sostanzialmente inutile esibire la motivazione che il CE e'
> impegnato
> nel compito di predisporre un nuovo statuto per giustificare la
> non presa in
> esame delle proposte formali pervenute al CE.  In sostanza, E. Fogliani
> sembra dire che ,  visto che di un nuovo statuto ce ne facciamo
> ben poco se
> poi non esisteremo piu' non conviene forse risolvere quelle
> piccole questioni
> rimaste ancora aperte e ai tempi rimandate ?

Beh, non e' solo cosi': avevo fatto un appello a non inviare decine di
richieste in modo da non passare 4/5 della riunione a discutere questioni di
non particolare gravita', in modo che la discussione sullo statuto non
finisse sempre nel limbo della zona "varie ed eventuali", visto soprattutto
il vincolo regolamentare delle risposte che il CE deve dare entro 30 giorni.
Poi appena si e' cominciato a parlare (e discutere) di proposte operative
relative allo statuto la RA ha delineato lo scenario che avete visto nella
proposta del prof. Denoth e le cose sono un po' cambiate.

Enzo mi ha segnalato un'affermazione registrata alla riunione dei
contributori circa la presunta inattivita' del CE, che non "permette" di
inviare richieste di modifiche alle Regole di Naming e alle relative
procedure: gli avevo preannunciato un intervento "ufficiale" a chiarimento,
ma ha poi ritenuto di postare prima che lo facessi io.

Come ho gia' detto altre volte, il CE non puo' ignorare l'impatto della
proposta Denoth (ne' ratificarla, caro Roversi...) e quindi ha deciso di
porre la questione all'assemblea.
Stando cosi' le cose, in attesa di terminare la stesura delle proposte da
presentare all'assemblea, e' ovvio che il CE puo' deliberare in merito
all'ordinaria amministrazione come ha sempre fatto.


> Sulla risposta di P.Bini (tutto ok stiamo lavorando regolarmente)
> ho qualche
> perplessita' perche' tre componenti del CE se ne sono andati e di
> qui a poco
> piu' di un mese le 'decisioni' del CE diventeranno solamente delle normali
> 'opinioni' . Vabbe'...
Magari fosse "tutto ok", caro Giorgio....
In realta' quello che vorremmo fare, sia pure con un CE decimato e' di
portare qualcosa in assemblea, senza smettere di "fare il CE" nel mentre.
Se tu ritieni che in vista dei cambiamenti futuri noi si debba smettere di
fare quello che ci avete chiesto di fare, non so cosa dirti...


>
> Ne approfitto per aggiungere una breve nota relativa alla 'azione di
> responsabilita' a cui R.Roversi accenna...
[zip]
> Non sono un avvocato ma credo che intentare una azione di responsabilita'
> (che credo presupponga un preciso rapporto di 'mandato') in
> questo scenario
> mi sembra sia una strada poco percorribile...
> Che poi la situazione di fatto possa anche suscitare tale
> desiderio e' tutt'altra
> cosa...
Sapessi quanti desideri "impossibili" suscita questa situazione....

Saluti a tutti

Pierfranco Bini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe