Bambinisoldato.org: rubato il dominio?

Control C master a CHIARI.NET
Dom 25 Nov 2001 18:12:09 CET


Bagnato, in buona sostanza ha ragione Mario Chiari, che su proprio su
QUESTI temi  milita appassionatamente  nella NA e  ha responsabilita'
dirigente nella delegazione italiana dell' Internet Society.

chiari mario wrote:

>
> Riccardo,

> -- perchè nel tuo articolo te la prendi con RA+NA italiane, che non hanno
> alcuna competenza per .org?
>

Riccardo Bagnato replica:

>
> Ci tengo pero' ad evidenziare (abstract), a chi fosse sfuggito, che
> l'articolo è un comunicato di Peacelink.
>

Intervengo perche' ho rispetto e considerazione per www.vita.it, e
questo  spero giustifichi un poco la mia franchezza.

Non ci siamo, Bagnato.

Naming Authority e Ragistration Authority, visto che nessuno e'
perfetto, faranno anche molti sbagli, ma trovo difficile comprendere l'
attacco unilaterale, apodittico e tecnicamente insostenibile (visto che
si parla di *.org), pubblicato sul suo portale:


[zip]
...
Le regole della rete, e soprattutto le regole che si applicano in italia
per l'assegnazione degli indirizzi internet non tutelano a sufficienza
le realta' che producono informazione per scopi sociali e senza scopo di
lucro. La Naming Authority e la Registration Authority sono due
organismi italiani di cui pochissimi conoscono l'esistenza, lautamente
sovvenzionati con denaro pubblico, che hanno sempre rifiutato di
includere nelle loro normative delle forme di tutela o garanzia per i
"soggetti deboli" dell'informazione sociale.
...
[zip]

www.vita.it fa opera meritoria di info sui diritti e, visto appunto che
nessuno e' perfetto, questa volta ha  difettato in quella verifica forse
e' saggia consuetudine, quando si tratta di ospitare una polemica a
freddo verso terzi.

Detto questo, continuiamo a darci una mano a correggere le inevitabili
sbavature (da cui sono esentati solo quelli che non fanno niente: loro
si' che non sbagliano mai!)

Buon lavoro e con amicizia!

Giorgio Giunchi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe