Colpirne uno per educarne cento...

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mar 27 Nov 2001 13:26:58 CET


At 16.01 27/11/01 +0100, Ettore Panella wrote:
>senza polemica, se domani io usassi un .net per inviare ad un tipo
>irascibile la pubblicita' di www.wincom.it (servizio che senza nessuna
>richiesta dell'admin-c mi sarei unilateralmente deciso ad offrire) sarebbe
>giusto cancellare wincom.it?
>
>la cura sarebbe peggiore del male in quanto permetterebbe operazioni
>moooooolto discutibili.


Questo giochetto si chiama in gergo "Joe job" e non Ŕ certo una novitÓ...
Non ho MAI parlato di cancellazioni automatiche: se qualcuno facesse un Joe
job su www.wincom.it allo scopo di danneggiarmi, o anche semplicemente in
buona fede (e beata ignoranza), potrei esporre la mia estraneitÓ ai fatti
alla RA, o a chi altro (ad esempio, il gestore della lista antispam
proposta da Fogliani, Nosenzo e Piarulli) fosse in futuro chiamato a
giudicare la cosa.
Nel caso da me segnalato, tuttavia, NON si tratta certamente di un Joe job:
il dominio .net da cui proveniva lo spam Ŕ intestato allo stesso admin-c
del dominio .it pubblicizzato, ed anche il maintainer Ŕ lo stesso...


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe