spam e revoca

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Mar 27 Nov 2001 17:41:45 CET


On 27 Nov 2001 at 16:10, Claudio Allocchio wrote:
> > Circa la NA questa finira' alle ore 24 del 31.12.2001 per volere
> > della
> Registration Authority e della > NA stessa nonostante gli ottimi
> sforzi di molti membri della NA stessa.
> ... Ne sei proprio cosi' sicuro?

Anche se mi dessero 3 mesi di vita non ne sarei completamente sicuro fino alla fine ma vista la
posizione della RA e la scarsa attivita' di NA, come si legge anche in altri messaggi, questa
sembra la triste prospettiva.
Per rispondere ad altri preoccupati del mio post dichiaro che non sono a conoscenza di alcun
elemento che mi porti a pensare che la NA debba essere sciolta a fine anno, tuttavia le decisioni
recenti di RA e del Governo di turno mi sembra avvalorino la mia tesi non gia' di scioglimetno della
NA, che evidentemente deve essere sancito dalla NA stessa, ma di esautorazione tale da rendere
la NA un simpatico ritrovo di persone.

> :-)
>
> Di certo ci saranno PER TUTTI cambiamenti nel prossimo futuro, ma se
> sei cosi' certo du quello che hai scritto, perche' non vai da un
> bookmaker e fai una scommessa a riguardo?

Felice di vedere che la NA sopravvivera' al 2001 ma non come larva immobile (senza offesa per
le larve ora famose nel cinema)) :-) ma come attivo centro dei nomi a dominio in Italia. Per la
scommessa non mi interessa perche' la vincita e' inutile e vile denaro che non mi stimola
minimamente.:-)

> Lo spam si combatte facendo capire ai politici, europarlamentari in
> testa,
> 1) che cosa e' lo spam
> 2) che si tratta di un reato (nello stile di quelli di
> dannegggiamento)
> Sulla lista anti spam di RIPE e' da tempo in corso un dibattito MOLTO
> piu' costruttivo, e nessuno ha citato il "revocare il dominio", bensi
> il revocare il diritto di accesso alla rete, con un libro nero di
> "banditi" (nel senso medioevale del termine).

Mi sembra simpatico aggiungere che pur non frequentando la lista del RIPE anti-spam sono
giunto, come si rileva da un mio recente post, alla stessa conclusione. Purtroppo pero' sapendo
che bandire alcune persone e' di fatto quasi impossibile allora meglio combinare le due
azioni:bandire gli spammer dalla rete e tenerli fuori dai server di posta.
Inoltre non dimentichiamo che i politici non fanno esattamente tutto cio' che e' bene per i cittadini
ma spesso, molto spesso, fanno cio' che e' bene per i politici al potere in quel momento. Se lo
spam non viene fermamente condannato in Europa e' perche' in fondo molti politici rappresentano
interessi che desiderano usare lo spam e quindi lo considerano legale.
Fuori gli spammer dalla rete.
Saluti.

Alessandro Nosenzo



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe