Norme Antispam (era: colpirne uno...)

Enzo Fogliani fog a FOG.IT
Mer 28 Nov 2001 13:11:20 CET


Maurizio Codogno ha scritto:
>
> > Bruno Piarulli ripropone il disposto antispam FO-NO-PIA che recita tra
> > l' altro:
>
> > > Ai fini di cui al precedente punto a) non sono considerati posta
> > > elettronica non sollecitata il primo singolo messaggio inviato al fine
> > > di stabilire con il destinatario un contatto di corrispondenza.
>
> Attenzione! mentre comprendo la logica dietro questa
> definizione, faccio notare che basta usare indirizzi "usa
> e getta" per continuare a spammare amabilmente, ad esempio
> settando il Reply-To all'indirizzo "vero" oppure mettendo
> un link a una pagina web. Per me, il "messaggio non sollecitato"
> dovrebbe essere qualcosa non spedito a piu` persone.

La rete serve per comunicare. Se si considera spamming anche il primo
messaggio, si impedisce da un lato la normale corrispondenza con
sconosciuti, oppure dall'altro lato si consente a chi riceve una
semplice prima mail da uno non previamente autorizzato di "ricattarlo"
con una possibile denuncia di spam.

Del resto, neppure il fatto che lo stesso testo sia inviato a piu'
persone mi sembra un criterio ragionevole. Se io invio un invito a cena
per e-mail ai miei compagni di liceo di cui solo oggi ha reperito
l'indirizzo e-mail faccio spam? direi di no, anche se le mie mail sono
identiche per ciascun compagno di scuola e sono mail che non sono stato
autorizzato esplicitamente a mandare.

Io penso che la proposta di Alessandro, Bruno e mia sia un ragionevole
punto di partenza, ovviamente migliorabile con il tempo. Certo, se
rimane lettera morta come e' stato fin'ora....

Per chi fosse interessato alla sua storia, ricordo che essa e' stata
elaborata nel gennaio 2001 e presentata alla riunione del CE del 6
febbraio 2001 (punto 5 dell'ordine del giorno), che ne ha rinviato
l'esame alla successiva riunione.

La successiva riunione  stata tenuta il 21 marzo 2001 e la proposta
rimessa all'ordine del giorno (n. 10); ma anche in tale riunione,
ohime', l'argomento non  stato discusso e rinviato a data da destinarsi
per mancanza di tempo.

La proposta Antispam  stata da me ripresentata alla successiva riunione
del 27 aprile 2001 (punto 3d Ordine del giorno). In tale sede
l'argomento  stato affrontato (vedi verbale su
http://www.nic.it/NA/exec/exec-010427.txt ), ma nuovamente rinviato a
data da destinarsi, in quanto il CE ha ritenuto "di non avere
sufficienti elementi riguardanti l'impatto di un simile articolato sotto
il profilo attuativo e contrattuale, per potersi esprimere
sull'argomento, e
richiede un approfondimento a RA e al presidente della NA."

Inutile dire che, ad oggi, passati ben sette mesi ne' la Registration
Authority ne' il Presidente della NA hanno sottoposto al CE o alla lista
il loro pensiero sull'argomento, positivo o negativo che fosse. Motivo
per il quale la proposta non  stata ulteriormente esaminata nelle altre
due riunioni del CE.

Abbiamo quindi una proposta completa ed articolata che giace da 10 mesi
senza che sostanzialmente sia mai stata esaminata; per dirla piu'
efficacemente, e' una proposta "insabbiata", come lo  quella
dell'abolizione della lettera di AR.

Sono due proposte su cui tutti nel CE a parole sono favorevoli in linea
di principio (nessuno si e' mai dichiarato favorevole allo spam) ma che
per qualche motivo non solo non riescono a passare, ma non vengono
neppure esaminate, se non altro per respingerle!....

Di fronte a una situazione simile, qualcun altro si sarebbe dimesso da
CE. Io preferisco restare e cercare di cambiare le cose.

Spero soltanto che la lista mediti su queste situazioni e le valuti
quando dovra' eleggere il nuovo CE (se mai ce ne sara' uno nuovo...)

Saluti a tutti,


    Enzo Fogliani.


-------------------------->>>  <<<--------------------------
Avv. Enzo Fogliani, via Prisciano 42, 00136 Roma
Tel.:  +39-06-35346935; Fax:  +39-06-35453501
http://www.fog.it/enzo - E-Mail: fog a fog.it



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe