Norme Antispam (era: colpirne uno...)

fog fog a FOG.IT
Gio 29 Nov 2001 17:28:29 CET


Ignazio Guerrieri wrote:
>
> eh, tu si che sei bravo!
> peccato che chi - come me - si e' dimesso dal CE, lo ha fatto per ragioni un
> pochino piu' gravi e complesse, rispetto alla mancata approvazione di un
> articolato che - ricordo benissimo - non e' stato ritenuto adeguato per piu'
> d'una fondata questione di merito.

Ammettiamo pure che il testo antispam non sia stato ritenuto adeguato
per tutte le ragioni di questo mondo; in qualunque caso la critica non
e' stata costruttiva, visto che nessuno ha proposto modifiche o un altro
testo.

> soltanto che dire che si e' contrari allo spam e' come dire che si e' contrari
> alla pioggia e al tempo cattivo, nel senso che e' un sistema assai semplice per
> raccattare facili consensi; ma ha ragione Maurizio, quando dice che un conto e'
> fare operazioni di facciata, e cosa ben diversa e' combattere concretamente un
> determinato fenomeno.

A me sembra che la proposta sia stata fatta e sia concreta ed
articolata, e non solo di facciata. In ogni caso, non mi sembra che
siano state fatte altre proposte concrete. Se permetti, se qualcuno nel
deserto sta morendo di sete, e' forse meglio dargli subito un bicchiere
d'acqua, piuttosto che non dargli niente e mettersi a discutere sul
fatto che gli faccia meglio un succo di frutta o un bicchiere di vino
novello (che comunque nel deserto non ci sono) e farlo morire nel
frattempo di sete.

> per quanto mi riguarda, continuo
> testardamente a ritenere che, ora come ora, parlare di antispam equivalga a
> gettare fumo negli occhi dell'interlocutore, perche' le priorita' immediate
> sarebbero ben altre, magari meno altisonanti, ma che riguardano la stessa
> permanenza in vita della NA.

Bene. Tu parla di cose piu' importanti. Intanto lo spam imperversa, e
forse per  qualcuno che si trova i server intasati di spam è una
priorità più importante delle manovre politiche nel CE, delle
dimissioni, etc.

> tanto per fare un esempio terra terra, mi accontenterei di veder finalmente
> decollare un primo esperimento di voto elettronico;

... per il quale il tuo contributo è stato essenziale....

> ma riconosco di essere un inguaribile idealista.

Nessuno nega che tu sia un idealista. Hai grandi idee, grandi principi,
etc. Peccato che le idee e i principi rimangano tali se non si lavora
per metterli in pratica.

Capisco poi che una volta portate dal mondo delle idee a quello reale,
le idee non siano piu' ideali, ma sono solo cose imperfette di tutti i
giorni...

Meglio dunque rimanere a volare in alto sui comuni mortali, volando
nell'iperuranio ideale, senza rischiare di inquinare il proprio
idealismo con il volgare materialismo della vita di tutti i giorni!!
(con il noioso svantaggio, pero', di doversi dimettere ogni volta che ci
si avvicina al materiale lavoro concreto...)
   ;-)


Ciao,

Enzo.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe