Potere, essere e sembrare... (long)

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Lun 3 Set 2001 17:24:56 CEST


At 12.50 03/09/01 +0200, Vittorio Bertola wrote:
>On Fri, 31 Aug 2001 22:50:34 +0200, you wrote:
>
>Onestamente, non essendo un legale, non credo di cogliere bene tutte
>le differenze tra "associazione" e "ONLUS", anzi se qualche legale
>potesse evidenziarle gliene sarei molto grato.
>
nemmeno io sono un legale, ma una prima approssimazione usando un libretto
illustrativo:

-- associazione non riconosciuta, la forma pi¨ semplice, con il minimo di
adempimenti necessari (per la costituzione anche solo un accordo verbale),
nessun obbligo ma soggetta ad alcune regole del codice civile e di
procedura civile. La responsabilitÓ Ŕ di chi agisce per conto
dell'associazione (Presidente). In genere non ha personalitÓ giuridica. Non
mi Ŕ chiaro se pu˛ avere immobili, acquistare obbligazioni, azioni ecc.

-- associazione riconosciuta con Decreto Presidente Repubblica,
responsabilitÓ amministratori limitata, maggiori possibilitÓ per quanto
riguarda  ricevimento donazioni, patrimonio, immobili. Credo abbia sempre
personalitÓ giuridica (questo lo scopo del riconoscimento).

-- ONLUS. ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilitÓ sociale) non Ŕ
invece un' altra tipologia di associazioni, ma una qualifica che pu˛ essere
riconosciuta - grazie a una legge anni '90 - a entitÓ senza fini di lucro
(associazioni, fondazioni, cooperative, ma non a societÓ) di diritto
privato (non quindi a soggetti pubblici) (e sono esclusi partiti, sindacati
ecc.)  se perseguono particolari finalitÓ di utilitÓ sociale, (assistenza,
istruzione-formazione, sport dilettantistico, difesa diritti civili,
ricerca scientifica di particolare interesse sociale, e qulache altro
settore). E' la normativa per dare un poco di regole al cd terzo settore.

Per quanto riguarda la NA - ovvero la funzioni regolamentari che essa
svolge - un punto preliminare da chiarire, comunque, Ŕ se la loro natura
sia tale che esse possano essere svolte da un soggetto (di diritto) privato
o se debbano essere svolte da un soggetto pubblico.

Questa, peraltro, Ŕ  la questione underlying  alcune discussioni di fondo
su ICANN.

Grazie vittorio di avere aperto il dibattito, che seguo con interesse, se
si potesse evitare polemiche personali sarebbe meglio
:-) a presto mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe