Potere, essere e sembrare... (Onlus ecc..)

Riccardo Bagnato r.bagnato a VITA.IT
Lun 3 Set 2001 18:18:38 CEST


Ciao a tutti,

forse puo' essere di una qualche utilità documentativa sul non profit,
associazioni e onlus e sperando di rispondere all'invito di Vittorio e
aggiungere qualche parere legale appunto al poroposito di quanto già
accennato da Mario.

Associazione non ricosciuta
http://web.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=48

Associazione riconosciuta
http://web.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=49

Le leggi fondamentali del non profit (direi le uniche ahinoi ;)
http://web.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=5082
compreso il fatidico Decreto legislativo che come si e' gia' detto e' solo
ai fini fiscali.

Qualche articolo riguardante le onlus:

Quali attività sono permesse alle onlus?
http://web.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=5544

Le onlus poi saranno certificate dall'Authority, una nuova authority del non
profit che e' stata appena appena istituita e che ha sede a Milano:
http://web.vita.it/articolo/index.php3?NEWSID=7979

Note al margine.  Ci sono modaltà e motivi perché venga a formalizzarsi uno
status guridico preciso della NA,  se c'e bisogno di qualche chiarimento non
state a cercare disperatamente, come diceva il buon Camillo Berneri, ognuno
al proprio posto, per ogni dubbio do not hesitate, abbiamo una serie di
consulenti cui poter direttamente chiedere pareri in relativamente in breve
tempo.

Ma come ha evidenziato Vittorio, e da molti a che pro? Perché a costituire
tale Associaizione con compiti precisi a un primo colpo d'occhio direi
dovrebbe essere la RA, e non la NA autonomamente.

a presto
Riccardo


----- Original Message -----
From: "chiari mario" <chiari.hm a flashnet.it>
To: "Vittorio Bertola" <vb a VITAMINIC.NET>; "Riccardo Roversi"
<rroversi a SLA.IT>
Cc: "Ita-Pe" <ita-pe a NIC.IT>
Sent: Monday, September 03, 2001 5:24 PM
Subject: Re: Potere, essere e sembrare... (long)


> At 12.50 03/09/01 +0200, Vittorio Bertola wrote:
> >On Fri, 31 Aug 2001 22:50:34 +0200, you wrote:
> >
> >Onestamente, non essendo un legale, non credo di cogliere bene tutte
> >le differenze tra "associazione" e "ONLUS", anzi se qualche legale
> >potesse evidenziarle gliene sarei molto grato.
> >
> nemmeno io sono un legale, ma una prima approssimazione usando un libretto
> illustrativo:
>
> -- associazione non riconosciuta, la forma più semplice, con il minimo di
> adempimenti necessari (per la costituzione anche solo un accordo verbale),
> nessun obbligo ma soggetta ad alcune regole del codice civile e di
> procedura civile. La responsabilità è di chi agisce per conto
> dell'associazione (Presidente). In genere non ha personalità giuridica.
Non
> mi è chiaro se può avere immobili, acquistare obbligazioni, azioni ecc.
>
> -- associazione riconosciuta con Decreto Presidente Repubblica,
> responsabilità amministratori limitata, maggiori possibilità per quanto
> riguarda  ricevimento donazioni, patrimonio, immobili. Credo abbia sempre
> personalità giuridica (questo lo scopo del riconoscimento).
>
> -- ONLUS. ONLUS (Organizzazione non lucrativa di utilità sociale) non è
> invece un' altra tipologia di associazioni, ma una qualifica che può
essere
> riconosciuta - grazie a una legge anni '90 - a entità senza fini di lucro
> (associazioni, fondazioni, cooperative, ma non a società) di diritto
> privato (non quindi a soggetti pubblici) (e sono esclusi partiti,
sindacati
> ecc.)  se perseguono particolari finalità di utilità sociale, (assistenza,
> istruzione-formazione, sport dilettantistico, difesa diritti civili,
> ricerca scientifica di particolare interesse sociale, e qulache altro
> settore). E' la normativa per dare un poco di regole al cd terzo settore.
>
> Per quanto riguarda la NA - ovvero la funzioni regolamentari che essa
> svolge - un punto preliminare da chiarire, comunque, è se la loro natura
> sia tale che esse possano essere svolte da un soggetto (di diritto)
privato
> o se debbano essere svolte da un soggetto pubblico.
>
> Questa, peraltro, è  la questione underlying  alcune discussioni di fondo
> su ICANN.
>
> Grazie vittorio di avere aperto il dibattito, che seguo con interesse, se
> si potesse evitare polemiche personali sarebbe meglio
> :-) a presto mario
>
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe