Come volevasi dimostrare

Griffini Giorgio grunz a TIN.IT
Mer 19 Set 2001 01:24:54 CEST


Devo dare atto a Vittorio ed Ignazio di aver 'certificato' lo scollamento tra CE
ed assemblea nella maniera piu' esplicita possibile sinora evidenziata e
volendo commentare le reazioni del presidente e vicepresidente mi sembra
che, aldila' del 'coccolone' percepibile nel commento di Claudio e relativa
reazione comprensibile ma forse un po' scomposta (mi sembra che i toni
siano piu' sull'irritato che sul dispiaciuto) e invece di sostanziale circostanza
del commento di GB (abbrevio) credo che finalmente/purtroppo siamo arrivati
al punto cruciale.
Quando gli obiettivi diventano meno chiari e la 'mission' si annebbia (la
famigerata NA tuttologa) diventa improbo il compito di delineare e stabilire
priorita' e relativi impegni. E il risultato, atteso o sperato, ne soffre.
Quando in sede di assemblea evidenziai che uno dei rischi da cui pararsi era
quello di fare in modo che l'assemblea si potesse tutelare da CE che non
decidono, da CE che rimangono intrappolati dai rapporti di forza dei 'pochi'
contro i 'pochi', ebbi uno scarso seguito e relativo supporto pensai che
probabilmente i miei dubbi fossero solo una percezione assolutamente e del
tutto personale della situazione (salvo qualche rara eccezione).
Mi rendo conto invece che forse il ragionamento non era del tutto sbagliato
ma e' inutile recriminare e ripresentero' in un messaggio separato una
mozione di convocazione di assemblea straordinaria perche' tutto sommato
ritengo si siano ripresentate le stesse condizioni al contorno che hanno
determinato anche l'assemblea straordinaria precedente ovvero di 'non-
decisione'  ieri sulle regole e oggi sullo statuto.
Suggerirei pero' a VIttorio e ad Ignazio di annunciare che presenteranno le
loro dimissioni al termine della prossima assemblea CE oppure
(implicitamente) all'inizio della assemblea straordinaria/ordinaria  in funzione
di quale dei due eventi si verifichi per primo...  diciamo cioe' che vorrei
suggerire di assicurare alla NA una debole forma di preavviso che sebbene
non sia un atto dovuto e' sicuramente azione gradita...
Poi si vedra'....ovvero vedremo tutti insieme se la prossima assemblea della
NA (ordinaria o straordinaria che sia) sara' l'ultima o solo la prima di una
nuova serie...

Cordiali saluti
Giorgio Griffini



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe