Il Policy Advisory Board

Eusebio Giandomenico e.giandomenico a GORGIA.IT
Gio 20 Set 2001 16:33:35 CEST


At 10:00 +0200 20-09-2001, Riccardo Roversi wrote:
>Normalmente le strutture associative, di fronte alla crisi,
>convocano una assemblea per capire quale sia effettivamente la
>volontÓ degli associati.

Si' ma a fronte di un lavoro preparatorio a cui i singoli componenti
dell'assemblea partecipano e che consente di arrivare in assemblea
con un disegno articolato, la cui approvazione completa o per blocchi
permetta la rimessa in moto dei processi danneggiati. Cosi' facendo
gli associati possono effettivamente indicare quale direzione
prendere dopo lo stallo.

Nel nostro caso invece e' dal secolo scorso che gli estensori dello
statuto scrivono nelle cripte ponendo di fatto l'Assemblea in
condizione di *dover* scegliere solo fra l'approvazione in blocco o
il rinvio. Oggi un rinvio avrebbe come unico effetto il suicidio
della NA, questo modo di operare si configurerebbe quindi come una
vera e propria estorsione: "o lo statuto o la vita".

Che qualcuno pensi di avere il coltello dalla parte del manico e di
vincere qualunque sia la risposta della NA? Non voglio nemmeno
pensare che fra noi ci siano persone cosi' sceme!

Eu


--



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe