Posizione della RA sul futuro assetto del registro del ccTLD"it"

Vittorio Moccia eagle a ITB.IT
Sab 22 Set 2001 22:41:23 CEST


Salve !

Saturday, September 22, 2001, 12:52:05 AM, you wrote:

>>La LIC, nelle modalita' che riterra' opportune, designera' propri
>>candidati che siano espressione dell'offerta e della domanda di
>>servizi Internet (Internet Provider, utenti commerciali, esperti
>>tecnici, legali, utenti finali, ecc), da proporre come membri
>>componenti del Comitato;
EG> Quest'ultimo passaggio sembra contraddire l'ultima frase della
EG> definizione di LIC: NA e Comitato dei Contributori sono in grado di
EG> designare candidati che siano espressione dell'offerta e della
EG> domanda di servizi Internet, o si ritiene...

>>indispensabile un reale allargamento a tutte le altre componenti.
EG> il che equivale a dire che la LIC attuale, intesa come NA e Comitato
EG> dei Contributori, non e' ritenuta realmente rappresentativa.

NA da statuto non prevede ne' la presenza obbligatoria di realta'
afferenti al mondo delle reti civiche e del settore pubblico, ne'
di organismi no profit ed in generale di almeno un rappresentante
dell'associazionismo italiano o di liberi cittadini.
Tra i membri cooptati non c'e' rimasto piu' neppure il Garante
per le Comunicazioni, mentre e' ovviamente presente il Min.
Industria Commercio e Artigianato.

Sono cose che ho scritto e ripetuto per anni; NA, come e' ora,
rappresenta solo gli interessi specifici del settore commerciale
e dello IAT, nonche' quelli di qualche studio legale: entita' che
probabilmente non sono in assoluto "tutte le componenti" che
afferiscono al TLD .it

Per quel che mi riguarda NA potrebbe essere benissimo piallata,
sono certo che la situazione non peggiorerebbe di molto.
Quanto meno potrebbe migliorare la condizione della RA, che deve
al momento districarsi tra i pregevoli parti del CE e le azioni
legali degli utenti, a lei direttamente rivolte.

Una piccola osservazione finale.
Tra i compiti del Comitato di regolamentazione il comunicato di
Denoth non cita la riorganizzazione delle regole di Netiquette
ed in generale tutte le forme di gestione, che dovrebbero rendere
un tantino piu' vivibile il TLD .it.


Saluti,
Vittorio Moccia
ITB-MNT



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe