R: R: commenti alla proposta di Bruno Piarulli

Alessandro Nosenzo nosenzo a IDEA.IT
Lun 24 Set 2001 12:24:57 CEST


On 24 Sep 2001, at 10:13, Pierfranco Bini wrote:
> Alessandro,
>         pensa quello che vuoi: non ho intenzione di accettare tutto
>         quello che
> viene scritto in rete, soprattutto nei termini che ha usato Roversi.
> Se mandi una lista delle "nobili scelte" che secondo te dovrei
> motivare, non ho alcun problema a farlo.
> La RA, se questo intendevi, per me non e' un "nemico", ma un
> interlocutore, e questa differenza di vedute spiega molte cose.
> Non c'e' alcuna maesta' da ledere, se andiamo nel concreto delle
> "porcherie"(!) accetto volentieri il dibattito.

Caro Pierfranco apprezzo molto il cambiamento di tono e mi spiace
avre dovuto ricorrere allo strapazzo per ottenerlo.
La RA era una controparte fino a ieri oggi e' un nemico che vuole
toglierci la delega data a suo tempo perche' oramai la NA non puo'
piu' svolgere il lavoro di paravento che aveva svolto sinora.
Porcheria e' fumare durante la riunione del CE ma anche essere
convinti che la RA abbia ragione nel voler liquidare la NA dopo
essere stati eletti nel CE della NA. Se vi foste messi a fumare pero'
non avrei nulla da obiettare.
Dai verbali questa situazione non emerge affatto e solo le
dimissioni di Vittorio ed Ignazio hanno posto in evidenza il
problema.
Ho piacere di leggere il pensiero del nostro Presidente che
condivido appieno ma credo che i membri del CE, proprio perche'
espressione dell'assemblea della NA (con qualche eccezione)
dovrebbero almeno difendere a spada tratta la stessa NA.
Ritengo anche che di fronte agli eccessi della RA, che non sono
certo una novita', forse valga la pena di cominciare ad assumere
posizioni piu' chiare e forse anche piu' rigide. Se cio' non si fara'
mai avra' ragione la RA che pensa che la NA non sia in grado di
affrontare i problemi.
Io credo invece che il buon funzionamento della RA (a parte il
server whois) derivi dal buon lavoro svolto dalla NA e dalla attuale
formula che vede una NA separata dalla RA.
Detto questo non comprendo perche' non si sia dato corso alle
modifiche statutarie dotanto la NA di un bilancio e di tesoriere (AIIP
avrebbe avuto una carica in piu' a cui concorrere :-) prima perche'
tanto c'era un progetto di legge che avrebbe cancellato la NA ed
ora perche' la RA vuole cancellare la NA.
Non comprendo la ragione di tanto immobilismo da parte di tutti i
membri del CE che forse potevano dimostrare piu' coraggio almeno
modificando lo statuto come l'assemblea aveva chiesto a gran voce.
Del resto se la NA fosse stata forte mai e poi mai la RA si sarebbe
sognata di cancellarla, ma allo stato, se le cose non cambiano,
posso persino capire il punto di vista della RA che di fronte ad un
fatturato interessante non vuole dedicare energie ad una NA un po'
ingessata.
In privato non litigo con te Bini perche' non ne ho motivo alcuno
mentre esorto tutti ad essere uniti al nostro Presidente nel tentare
un'azione logica e moderata ma finalmente un'azione.
Saluti.

Alex Nosenzo

P.S. resto pero' fermamente contrario ad un bombardamento della
sede dello IAT :-))



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe