R: R: R: commenti alla proposta di Bruno Piarulli

Eusebio Giandomenico e.giandomenico a GORGIA.IT
Lun 24 Set 2001 17:35:47 CEST


At 16:34 +0200 24-09-2001, Pierfranco Bini wrote:
>
>Mah, sinceramente la posizione della RA era stata espressa in modo
>abbastanza chiaro fin dall'ultima riunione della NA, se ben ricordi.

Infatti tutto si puo' dire tranne che il comportamento della RA non sia lineare

>Poi e' sicuramente vero che i lavori di revisione dello statuto non sono
>ancora realmente decollati, e qui mi assumo la parte che mi spetta di
>responsabilita', ma, come ho gia' avuto modo di scrivere piu' volte, sono
>ben conscio che abbiamo il mandato di mettere mano allo statuto...
><..>
>Capisco che la motivazione delle dimissioni di Ignazio e Vittorio possa
>essere letta come un epilogo,

da chi?

>ma indipendentemente dalle opinioni personali
>(come gia' ho scritto alla fine di agosto), abbiamo il dovere di presentare
>una o piu' bozze di statuto alla prossima riunione della NA.

sarebbe a questo punto opportuno che le alternative siano anche
presentate in forma collegata ai possibili scenari, ossia mi aspetto
che presentiate statuti alternativi fra cui scegliere non tanto in
base ad una analisi formale degli stessi, quanto in base ai possibili
scenari auspicabili, in modo da consentire alla *assemblea* della NA
di scegliere e - perche' no' - scommetere sul binomio
statuto/scenario che ritiene piu' idoneo alla gestione delle regole
di naming per il nostro cc.

>Tanto per essere chiari riporto esattamente quel che ho scritto allora (che
>non aveva suscitato grandi polemiche, per qualche ragione)
>
>-----mio messaggio 31/8
>>  Tornando alla questione di fondo, mi sto convincendo che un
>>  policy board non puo' essere completamente disgiunto dal
>  > registro,

non aveva suscitato grandi polemiche perche' - forse - e'
un'affermazione condivisibile, tutto sta a vedere come si colloca la
NA nel policy board

eu
--



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe