Il futuro della NA?

MNT-VISCUSO - Vincenzo Viscuso (Viscuoso) enzo a ENZOVISCUSO.IT
Mar 25 Set 2001 22:11:13 CEST


Non entro nel merito delle proposte di Piarulli e del Prof. Denoth, che devo ancora approfondire,
pero' li ringrazio per lo meno per avere scritto delle proposte concrete (anche se la seconda, piu'
che un proposta, mi sembra una dichiarazione di intenti).
Ringrazio anche Mario Chiari per la sua pacata analisi.

Secondo me, il modo migliore di agire adesso e' fare ulteriori PROPOSTE da parte di chi se la sente
di farle. Vanno bene anche le critiche COSTRUTTIVE.
Se le uniche proposte rimangono quelle ....

L'abolizione della NA era nell'aria; dopotutto, come ho gia' scritto, ultimamente era piuttosto
statica; direi in coma.
Avete potuto notare che non sono mai stato tenero con la RA, e spesso la ho criticata, a volte
esageratamente (che ci volete fare, non sono un politico ne' tanto meno un diplomatico, e non ho
peli sulla lingua, tanto che a volte mi tiro addosso dei guai; per fortuna che, essendo dalla parte
della ragione, ne esco sempre fuori vincitore).
Pero' devo anche ammettere che la RA effettua centinaia di migliaia di operazioni, e l'errore umano
e' ammissibile, soprattutto se e' poi rimediabile.
Invece i problemi della NA sono oramai cronici (ed irrimediabili?).

Perche' non vediamo l'aspetto positivo della cosa? Dopotutto, nessuno vuole abolire nulla; la NA
semplicemente cambia nome e struttura, contemporaneamente.
Si potrebbe soltanto cambiarle struttura e lasciarle il nome NA, cosi' qualcuno e' contento? e' solo
questione di forma.
Giuridicamente la NA non e' mai stata nulla; anzi, se vogliamo, era un "assembramento non
autorizzato" di persone, spesso non molto pacifico; e' infine sempre stata una costola della RA (ma
anche la RA giuridicamente non esiste; cio' che esiste e' solo lo IAT);
fintantoche' e' rimasto un organismo tecnico andava tutto bene; ma ultimamente, e' diventato un
organismo politico e di potere,  e fa gola a molti.

Invece cio' di cui si potrebbe discutere e' se sia possibile creare una entita' PRIVATA (RA+NA),
cioe' sganciata dalla PA. Chi deve autorizzarlo? ICANN? Chi deve decidere? I Maintainer? Se ne e'
gia' discusso in lista, ma non ho ancora visto una risposta certa.
Un'altra questione da valutare e' se sia giusto che solo i Maintainer possano registrare i .IT
(ovvero se e' giusta la discriminante verso chi registra per se stesso), se e' ancora attuale il
c.d. "Comitato dei contributori"; non sarebbe piu' bello fare diventare i Maintainer -> Registrar e
la RA -> Register con funzioni di controllo?
Una volta c'era la scusante del software, ma ora pare che questo esista e che funzioni.

Enzo Viscuso
TEV-MNT

------------------------------------------------------------------
Enzo Viscuso - Milano - Italia
Cell. +39 335 7048270
Casa +39 02 6696979
Uff. +39 02 26144595
Fax +39 02 2619814
e-mail enzo a enzoviscuso.com
------------------------------------------------------------------



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe