richiesta di informazioni

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Mar 9 Apr 2002 18:04:11 CEST


At 17.26 09/04/02 +0200, chiari mario wrote:
>Per i siti esiste la possibilità di far vedere pagine diverse a chiamanti
>(IP di provenienza) diversi? Se si, allora il notaio deve chiamare a random
>da postazioni diverse.  Insomma la procedura di certificazione non mi
>sembra banalissima. Esiste qualcosa che precisi il problema in giro?


La domanda era: "sono un navigatore di internet e volevo sapere come sia
possibile certificare l'esistenza di un sito. La mia domanda è come faccio
a dimostrare che sulla rete sia stato immesso un sito internet, il
contenuto di questo sito e il propietario di questo sito. Cioè davanti ad
un giudice come faccio a dimostrare che quel sito è esistito con quel
determinato contenuto?"

Evidentemente, se lo scopo è dimostrare a posteriori (in giudizio, o in una
PDR) che ad una certa data il sito esisteva ed era on-line, basta
collegarsi in quella data... Quanto al "proprietario", la RA dovrebbe
conservare l'archivio storico della registrazione, e non solo l'ultimo
admin-c, o no?
Anche se è possibile mostrare pagine diverse a IP diversi, per ovviare a
questo rischio basta fare alcuni collegamenti in dial-up con diversi
provider free scelti a caso dal notaio...


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe