Diritto anglosassone e diritto romano

Patrizio Menchetti pmm a PVMG.COM
Dom 14 Apr 2002 02:52:04 CEST


> Qualcuno tempo fa mi fece notare che e' tipico del diritto romano (vedi nello specifico il caso hotelmerano) il fatto che ci si debba difendere
> se accusati, e se non ti difendi hai torto. Mi pare di ricordare che ai tempo degli antichi romani ci fosse ci fossero dei luridi individui che
> sfruttavano questa situazione ricattavano le persone oneste denunciandole per fatti inesistenti e ritrattando poi le accuse in cambio in lauto
> compenso.
>
> Sempre quel qualcuno che non ricordo mi spiego' che e' tipico invece del diritto anglosassone il fatto che l'accusatore deve dimostrare in primis
> la sussistenza delle accuse, e non necessariamente l'accusato deve dimostare di essere innocente.
>
> Probabilmente e' una estrema semplificazione, ma forse gli illustri avvocati possono elaborare ulteriormente ;-) Di fatto per "mentalita'"
> Internet e' nata ed e' cresciuta sotto il diritto anglosassone e molte storture delle nuove regole imposte dai normatori in altri paesi al di
> fuori degli USA e UK potrebbero essere spiegate in base al fatto che alcuni vogliono applicare principi tipici del diritto romano.

Come avvocato assai poco illustre, ma che si e' puppato anche il college of law inglese, sono
esilarato dall'ineffabilita' di questi squisitissimi esercizi di diritto comparato. Ma dove le
leggete queste cose, sulla settimana enigmistica?

Nelle cause civili:
a) Negli Stati Uniti se si viene citati in giudizio  e non ci si costituisce per far valere le proprie
ragioni il giudice emette un default judgment e condanna chi non si e' costituito senza
nemmeno esaminare il merito.
b) In Inghilterra, dopo la riforma Woolf, la rule 12.1 garantisce un default judgment, ovvero
una condanna senza processo, quando chi e' citato ometta di difendersi (anche se con piu'
eccezioni rispetto agli Stati Uniti).

Per cortesia, non tiriamo fuori queste baggianate. Un saggio per decidere si deve
ovviamente attenere a quello che e' in atti, non essendo certo un PM. Ovviamente, dato che
nel nostro ordinamento, contrariamente a quello che si pensa, i default judgments non
esistono, se il ricorso non e' fondato, io, almeno per quanto mi riguarda, deciderei per il
rigetto, anche se non si e' costituito nessuno.



------------------------------------------------
Patrizio Menchetti
Avvocato
Piergrossi Villa Bianchini Riccardi Studio Legale*
Via Festa del Perdono 10
20122 Milano - ITALY
Tel:  +39 02 58 303 657
Fax: +39 02 58 303 818
E-mail pmm a pvmg.com

*a member of Eversheds International



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe