a.a. Dc. Procedure e hotelmerano.it

P-Gian Carlo Ariosto (Consultel) ariosto a WINCOM.IT
Mar 30 Apr 2002 17:59:51 CEST


On Tue, 30 Apr 2002 10:10:29 +0200, Daniele Cicalò <info a IOCISONO.IT>
wrote :

> In riferimento a quanto letto, pur confermando quanto anche affermato da
> altri che con curiosità si poteva a bocce in corsa risalire dal titolare
> all'Hotel Merano semplicemente conoscendo il WWW e gli enormi mezzi di
> informazione che offre, a questo punto devo chiedere che prove ha addotto
> dell'utilizzo in mala fede contro l'intestatario del dominio hotel merano
> il ricorrente??
> O il saggio, ha valutato solo su un affermazione è mio?

Riporto una parte del dispositivo della decisione:

"Il ricorrente, Hotel Merano di Ricci Marco, sostiene che il resistente,
Hotel Rabay di Boschelli Delio, ha sfruttato la rinomanza e la pubblicità
dell'insegna e marchio Hotel Merano, pubblicizzato attraverso numerosi
canali, italiani ed esteri, mediante la registrazione del nome a dominio
hotelmerano.it al quale non aveva diritto.

L'art. 16.7 delle Regole di Naming elenca alcune circostanze che possono
essere ritenute prova della registrazione e dell'uso del dominio in mala
fede. Nella fattispecie, secondo le affermazioni del ricorrente, si
verificherebbero le circostanze di cui ai paragrafi sub b) e d) che di
sotto elenchiamo:

b) La circostanza che il dominio sia stato registrato dal resistente per
impedire al titolare di identico marchio di registrare in proprio tale
nome a dominio, ed esso sia utilizzato per attività in concorrenza con
quella del ricorrente;
d) La circostanza che, nell'uso del nome a dominio, esso sia stato
intenzionalmente utilizzato per attrarre, a scopo di trarne profitto,
utenti di Internet creando motivi di confusione con il marchio del
ricorrente.

In assenza di contraddittorio, si ritengono sufficienti le affermazioni
del ricorrente a provare la condizione di cui all'art. 16.6 sub c)."

La questione è sempre la stessa: la registrazione è stata richiesta da una
ditta che NON aveva alcun titolo a registrare quel nome, e NON sono state
presentate repliche che dimostrassero la buona fede del registrante.

> Io son sempre in attesa della risposta sull'applicabilità delle procedure
> alle ar antecedenti al 15\08\2001, si blissa la risposta??.

Fermo restando che questo discorso, come già detto e stradetto, non sta
assolutamente in piedi, nel caso specifico la registrazione è avvenuta a
febbraio 2001, quando erano in vigore le regole v. 3.4.1, che
contemplavano le procedure di riassegnazione (introdotte con la v. 3.3 del
28/7/2000).

Buon Primo Maggio a tutti!
Gian Carlo Ariosto



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe