Comunicato nr. 39 del Comitato Esecutivo della Naming Authority

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Gio 8 Ago 2002 10:55:01 CEST


At 10.12 08/08/02 +0100, Claudio Allocchio wrote:
> > > I nomi a dominio gia' registrati che risultassero corrispondere a
> > > gTLD rimangono in uso agli attuali assegnatari.
> > > Tuttavia sono inibiti SLD su di essi, in qualsiasi modo effettuati,
> > > per soggetti terzi rispetto all'assegnatario.
> >
> > E perché?
>
>Per evitare l'ovvia tentazione di "venderli" come se fossero dei gTLD.
>
> > Non dovrebbe essere un problema dell'assegnatario?
> > E come può la RA controllare se http://ilmaglificiodicuisopra.name.it
> > sia dell'assegnatario di name.it, un redirect a name.it/ilmaglificio
> > o chissà cosa?
>
>Non si parla di "controllo", si parla di cosa non ammessa. Se la cosa non
>ammessa viene identificata, scatta la procedura di violazione delle regole.


Si, però...

domain: gov.it
org: Presidenza del Consiglio dei Ministri
org-unit: Dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie

Tutte le amministrazioni locali sono "soggetti terzi rispetto
all'assegnatario" di gov.it, in quanto totalmente indipendenti dal Governo,
secondo le recenti modifiche alla nostra Costituzione: sulla base della
nuova regola di naming, la Presidenza del Consiglio dei
Ministri-Dipartimento per l'Innovazione e le Tecnologie non potrebbe quindi
concedere SLD di gov.it a nessuna amministrazione locale, e potrebbe
concederli solo ai vari Ministeri e Dipartimenti, nonchè alle Prefetture,
in quanto delegazioni del Governo stesso.


Cordiali saluti.
Gian Carlo Ariosto

  /*\  .. . . . . . . . . . . . .
  \ / . ASCII Ribbon Campaign .
   X .- NO HTML/RTF in e-mail .
  / \ .- NO Word docs in e-mail.
/   \ .. . . . . . . . . . . . .



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe