R: Comunicato nr. 39 del Comitato Esecutivo della Naming Authority

Emilio Brambilla emilio a INET.IT
Ven 9 Ago 2002 19:52:30 CEST


ciao,

che mi risulti non e` la raggiungibilita` di postmaster@<nome_dominio.it>
che deve essere garantita, ma la raggiungibilita` dell'indirizzo indicato
come "postmaster:" nel modulino di registrazione (il fatto che
postmaster@<nome_dominio.it> e abuse@<nome_dominio.it> esistano e`
auspicabile, ma non scritto nelle regole di naming, correggetemi se
sbaglio)

On Fri, 9 Aug 2002 enzoviscuso a tin.it wrote:

> Tempo fa avevo comunicato come ho gia' risolto il problema per i miei domini:
> per gli utenti/domini che non hanno il servizio di posta, forwardo
> automaticamente i messaggi, che arrivano a postmaster a dominio.it,
> all'indirizzo di e-mail della persona che e' specificata
> come postmaster del dominio nel modulo, anche se si tratta di un indirizzo
> tipo hotmail etc.
>
> Esiste il problema dei server che non dispongono di servizio SMTP:
> a questo punto, il NIC potrebbe mettere a disposizione
> un servizio che esegue l'operazione di cui sopra (come fa per il servizio
> di dns secondario).
>
> Enzo Viscuso.
>
>
> >-- Messaggio originale --
> >Date: Fri, 09 Aug 2002 13:27:29 +0000
> >From: Federico Giannici <giannici a neomedia.it>
> >CC: Assembly of the Italian Naming Authority <ITA-PE a NIC.IT>
> >Subject: Re: R: Comunicato nr. 39 del Comitato Esecutivo della Naming Authority
> >To: owner-ita-pe a NIC.IT
> >
> >
> >Claudio Allocchio wrote:
> >>
> >> > Ho letto che adesso e` obbligatorio per TUTTI i domini avere un
> >> > "postmaster a nomedominio.it"!
> >> >
> >> > Ma non si era detto che valeva solo per quelli che hanno un MX?
> >> > Anche perche` le RFC dicono questo...
> >>
> >> E' SEMPRE stato obbligatorio per TUTTI i domini sotto il ccTLD "it",
> ed
> >> e' una clausola piu' stretta di quella degli RFC, da sempre.
> >>
> >> Il CE ha solo chiarito il concetto, visto che non risultava chiaro, ed
> >ha
> >> specificato meglio la procedura da seguire per i controlli.
> >>
> >> Claudio Allocchio
> >
> >Hemm....
> >Allora come si spiega la mail seguente che un certo Claudio Allocchio ha
> >spedito meno di due mesi fa in lista???
> >
> >Saluti.
> >
> >
> >
> >-------- Original Message --------
> >Subject: Re: Comunicato nr. 38 del Comitato Esecutivo della Naming
> >AuthorityItaliana
> >Date: Mon, 17 Jun 2002 18:41:12 +0100
> >From: Claudio Allocchio <Claudio.Allocchio a garr.it>
> >To: "P-Gian Carlo Ariosto (Consultel)" <ariosto a WINCOM.IT>
> >CC: ITA-PE a NIC.IT
> >
> >> > Questo e' appunto postmaster a dominio. (Hosts Requirements RFC 1123,
> page
> >> 52).
> >
> >La regola deriva da RFC1123. che e' uno STANDARD, e come tale
> >obbligatorio avere postmaster se e' attivo un server SMTP.
> >
> >> Quindi, diventa obbligatorio avere un mail server su ciascun dominio?
> >
> >No, vedi sopra. Ma se c'e' il server SMTP, deve esserci la casella
> >postale.
> >
> >Claudio
> >
> >
> >
> >___________________________________________________
> >    __
> >   |-                      giannici a neomedia.it
> >   |ederico Giannici      http://www.neomedia.it
> >
> >        Amministratore unico - NEOMEDIA sas
> >___________________________________________________
>

--
Saluti,
emilio brambilla
emilio a inet.it
I.NET S.p.A.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe