R: R: Preparazione dei saggi e www

Ettore Panella box a STARNET.IT
Sab 17 Ago 2002 13:52:50 CEST


> Caro Panella
>
> Quali sarebbero le " varie considerazioni che si possono fare
> sull'e-mail di cicalo'" ?
>
> Per una volta le cose non possono essere grigie: o condividi il modo di
> fare di Cicalò, oppure lo respingi.
>
> Io lo respingo decisamente e l'idea di nominarlo "supervisore delle
> procedure di riassegnazione" mi fa venire i brividi (come mi fa venire
> i brividi, in generale, l'idea di avere qualcuno che giudica i
> giudici).

perche' il csm non esiste?
Ogni organo ha un suo staff di controllo che segnala le eventuali
inadempienze per ulteriori approfondimenti non capisco perche' questa
figura in NA non esiste, come ho gia' detto federazioni sportive con giri
di soldi e interessi economici irrilevanti nel contesto nazionale hanno gli
osservatori. Al di la' delle considerazioni personali di cicalo' sui
laureati ed altre cose che esulano dalla specifica discussione bisogna
riconoscere che le segnalazioni su casi di MAP controverse sono arrivate
tutte da Cicalo' che quindi ha sopperito ad una mancanza della NA. Quindi
anche senza incarico ufficiale ha compiuto un'opera meritoria permettendo
alla assemblea di essere messa a conoscenza di cose che altrimenti
sarebbero cadute nell'oblio.

>
> Mi pare, al di là delle varie considerazioni che si possono fare sulla
> tua proposta, una proposta in linea con i vari disegni di legge
> recentemente presentati dal governo in materia di giustizia.
>
> Vediamo se la lista condivide questo metodo.
>
> R. Roversi
>
> -----Messaggio originale-----
> Da: Ettore Panella [mailto:box a starnet.it]
> Inviato: domenica 11 agosto 2002 20.50
> A: ITA-PE a NIC.IT
> Oggetto: Re: R: Preparazione dei saggi e www
>
> al di la' delle varie considerazioni che si possono fare sull'e-mail di
> cicalo' bisogna riconoscere che sta svolgendo egregiamente un ruolo che
> dovrebbe essere svolto da un organo della NA ovvero il controllo
> dell'operato dei saggi e degli Enti conduttori (ogni organismo ha degli
> organi di controllo interni).
> Grazie a lui abbiamo potuto discutere e valutare diverse MAP.
> Io proporrei di metterlo nella condizione ottimale per valutare tutte
> le map e dargli l'incarico di segnalare alla NA i casi anomali o che
> meritano un approfondimento.
>
>saluti
>
>
>
>> Cavoli Cicalò devi essere davvero bravo
>>
>> E pensare che ci sono dei coglioni che studiano diritto tutta la vita
>> e, alla fine, non pretendono ancora di sapere tutto (come è capitato a
>> te in qualche giorno)
>>
>> Peccato per i problemi di famiglia, ma mi sembra tu sia ancora
>> giovane.
>>  Perché non ti iscrivi a legge e diventi, in sei anni (magari anche
>> cinque), senior partner, per esempio, di Clifford Chance, oppure
>> perché non mandi a casa il Prof. Franco Bonelli (di Bonelli Erede
>> Pappalardo)
>>
>> Ci sono tanti clienti che ti aspettano
>>
>> Buon lavoro
>>
>> Riccardo Roversi
>>
>>
>>
>>
>>
>>
>> -----Messaggio originale-----
>> Da: Daniele Cicalò [mailto:info a iocisono.it]
>> Inviato: giovedì 8 agosto 2002 0.34
>> A: ITA-PE a NIC.IT
>> Oggetto: Preparazione dei saggi e www
>>
>> Ho letto il solito ginepraio che ho innescato, mi duole leggere sempre
>> le solite cose, tutti hanno detto, tutti vorrebbero e come sempre a
>> rimetterci è chi capita in una procedura.
>> Credo che concettualmente vada benissio l'apertura delle porte di
>> saggio per chiunque, alcuni avvocati hanno dimostrato, non solo di non
>> conoscere le regole di naming ma la totale ignoranza della legge
>> marchi.
>> Con questo voglio dire che sarà inutile mettere il requisito di una
>> laurea, condivido l'introduzione  dei test secchi come a scuola guida.
>> I temi dovranno essere di cultura generale sulle leggi marchi e del
>> diritto d'autore ma anche tutte le sentenze e altri giudizi degni di
>> nota avvenuti a livello mondiale.
>> Il concetto da casalinghe "l'ho sentito è un marchio" non è
>> applicabile alle procedure, cosa che in tribunale ha il suo peso e mai
>> ha dato una vittoria a qualcuno.
>> Nella procedura che ho subito al tempo "gente.it" nei pochi giorni
>> concessi mi sono letto tutte le sentenze italiane dei vari tribunali,
>> tutte le leggi in materia di marchi e d'autore e tutti i precedenti
>> legali di parole comuni usate come marchio che hanno subito un
>> giudizio.
>> L'inteligenza non si compra a mazzetti dal fruttivendolo, un titolo lo
>> può ambire chiunque personalmente ho un cugino che a 22\23 anni era
>> gia laureato in legge oggi ha 37 anni e è Vicequestore, ci sono altri
>> soggetti che per la solita laurea ci impiegano 8 anni.
>> Vi confesso che per gravi problemi familiari a livello di studi ho
>> fatto bene più o meno la 4 e 5 elementare, ma le 120 pagine di difesa
>> che ho mandato alla crdd, me le sono scritte una per una e dalla
>> sentenza si estrapola che i temi legali per difendermi li ho toccati
>> tutti.
>> La causa legale che è in corso, è si portata avanti da uno studio
>> legale, ma lo ho personalmente affiancato per lo sviluppo dei temi,
>> non per una loro mancanza di competenze, ma per una tale mole di
>> concetti di cui bisogna avere conoscenza che nessuno studio legale
>> grande o piccolo, se non del settore può avere; vista la vastità.
>> Il problema più grande del www, non è l'aspetto legale, ma la totale
>> incompetenza a tutti i livelli.
>> Il web italiano è molto economico e chiunque con due soldi può fare il
>> mnt, per recuperare 4 soldi basta uscire e fermare il primo barbone
>> per vendergli un dominio piu lo spazio, tale è la richiesta si parla
>> di quanti enti ci sono, ma quanti mnt ci sono??
>> Molti mnt che conosco non sanno nemmeno cosa è un top level o che
>> esista questa lista e molti provengono da settori distanti anni luce
>> con zero competenze di marketing e di www.
>> Questa ignoranza ha fatto colare a picco tutti i grandi progetti
>> italiani di portali
>> http://www.clarence.com/contents/tecnologia/noiaportale/np006/   sarà
>> presunzione o forse i 20 anni di vendita come agente in aziende  ai
>> massimi livelli in vari settori, che mi hanno reso intuitivo del
>> mercato, nei primi mesi del 2000 ero alla guida di una rete vendita di
>> un importante gruppo editoriale, a  coordinare lo sbarco nel Web della
>> rete vendita, dopo poche settimane detti una relazione di 40 pagine
>> all'amministratore prevedento il fiasco a cui andava incontro, lui mi
>> disse che aveva una laurea in informatica e che se non sapeva lui cosa
>> era il www con somma presunzione data dalla carica. Io fui cacciato
>> per insubordinazione alle bufale,ma la borsa mi ha dato ragione nel
>> settebre 2001 avevano - 42% al mibtel.
>> Per chiunque ha a che fare nel Web ci vorrebbero dei corsi, dai mnt,
>> hai loro agenti et. et.
>> Spesso m'intrufolo in meeting e in giornate dedicate al Web, dove
>> partecipano le istituzioni e le associazioni che orbitano nel WWW, ma
>> purtroppo si respira solo aria di clientalismo, un mangia mangia
>> totale, niente di costruttivo e ciò è veramente deprimente.
>> Basta, mi soo dilungato anche troppo buon lavoro
>>
>>
>>
>>
>> Daniele Cicalò
>> 338 43 55 672



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe