un secondo grado per la riassegnazione?

Ettore Panella box a STARNET.IT
Mar 20 Ago 2002 18:56:20 CEST


>
> La proposta di prevedere un secondo grado di giudizio, che puņ essere
> promosso dal resistente, mi pare una buona idea (...).
> Vorrei, perņ, aggiungere qualche considerazione per tentare di
> migliorare l'idea:
>
> - in primo luogo, credo che il ricorso al secondo grado dovrebbe essere
> consentito anche al ricorrente che sia risultato soccombente in "primo
> grado";
>
> - in secondo luogo, a mio parere non dovrebbe essere consentita la
> produzione di nuovi documenti in appello, per evitare che "magicamente"
> saltino fuori documenti (in formato elettronico...) che potrebbero
> risultare decisivi;
>
> -----------
> -----------
>
> Trovo la proposta di Roversi molto interessante, da prendere in seria
> considerazione.
>
> Condivido anche i "suggerimenti" formulati, ai quali ne voglio
> aggiungere uno:
> - il Collegio (unipersonale o meno) che decida l'appello non sia
> composto da saggi provenienti dal medesimo EC che ha reso la decisione
> appellata;

Se un cliente perde una causa non va mica dallo stesso EC, cerchera'
sicuramente un EC diverso. Mi sembra un caso irreale.


> Un saluto
> Luca Giacopuzzi



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe