R: proposta obbligatorieta` abuse@<nomedominio.it>

Gian Luca Mattu mattu a CGI.INTERBUSINESS.IT
Lun 26 Ago 2002 11:44:24 CEST


Marco, non mi risulta.
Chi gestisce tale account  stato attivo anche nella settimana di
ferragosto.

Non ricominciamo con i soliti al Lupo al Lupo ... Chiamate il cacciatore
che Telecom/Interbusiness/il-lupo-cattivo st rompendo a
CappuccettoRosso ...

Mi pare che le dimensioni del problema Abusi/Spamming siano sempre
proporzionali al bacino di clientela controllato ... Oppure no ?

Sappiamo bene che il becero netsurfer italiano  spesso e volentieri
ignorante/indifferente/disattento riguardo sicurezza del proprio host. E
dagli a propinare Regole di Comportamento accluse al contratto,
telefonare e postare messaggi intimidatori ... Ed infine bloccare
l'accesso alla Rete dei server incriminati ... ( questo f chi gestisce
il nostro abuse@ ).

La cosa peggiore  che ultimamente i peggiori spammatori, distributori
di worm etc etc risultano provenire dalle reti della Pubblica
Amministrazione a causa di operatori " distratti" ...


Marco, se hai delle segnalazioni di cui ritieni non avere avuto
sostanziale riscontro/soluzione da abuse a interbusiness.it fammelo pure
sapere.

Cordiali saluti
________________

Gian Luca Mattu




-----Messaggio originale-----
Da: owner-ita-pe a NIC.IT [mailto:owner-ita-pe a NIC.IT] Per conto di Marco
d'Itri
Inviato: luned 26 agosto 2002 11.28
A: owner-ita-pe a NIC.IT
Cc: 'Assembly of the Italian Naming Authority'
Oggetto: Re: proposta obbligatorieta` abuse@<nomedominio.it>


On Aug 26, Gian Luca Mattu <mattu a cgi.interbusiness.it> wrote:

 >Punto 1) la maggioranza dei provider hanno gi attivo un account
abuse@  >( ... O dovrebbero averlo) Certo, che se poi fanno come
interbusiness che ignora tutto quello che viene segnalato...

--
ciao,
Marco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe