privacy ???? EndOfMessage

Bruschi Raimondo raimondo a BRUSCHI.COM
Mar 27 Ago 2002 22:36:14 CEST


At 19.28 27/08/2002 Tuesday +0200, you wrote:
>>Ho un sito di forto di bambine me lo ospiti ? il reato e' ben diverso
>>dallo spamming.
>
>         Se e' legale si. Se no il contratto
>te lo impedisce.

Questo da il senso degli operatori in rete .

Forse anche delle remore a creare un possibile riferimento facile per
l'utente neofito al fine di segnalare abusi a qualcuno di competente.

La segnalazione di abuso al provider consente di scegliere consapevolmente,
non di fargli fare il poliziotto, non di obbligarlo a denunce, solo di
segnalare al tizio che abusa di non farlo e se cliente diretto di non
rinnovargli il contratto alla scadenza (se tutti lo fanno su macro
argomenti condivisi si fa terra bruciata, che sia il pedofilo o lo spam o
il dialer ) di segnalarlo al VISP cliente o in Housing o alla catena che
sottosta e che consegue se fa solo l'MNT amminsitrativo. Non possiamo
chiedere alla signora Maria di usare Whois e capire con chi deve parlare
per segnalare...

Non servono sanzioni, a sanzioni che salgono salgono le tecniche evasive,
giustificando economicamente il vantaggio di eludere i divieti.

La casella abuse a nomedominio.it contribuisce a dare un minimo di
trasparenza e sicurezza all'utenza degli IT, un riferimento certo a cui
rivolgersi, un messaggio facile da trasmettere e veicolare all'opinione
pubblica, che la rete (almeno in italia) non e' solo bidoni in borsa,
porno, nomi occupati, provider che chiudono, fant web inutili, ecc..

Se il provider e' colpevole fino a dimostare la sua estraneita' perche' non
attivarsi per dimostrare preventivamente di aver fatto il possibile per
evitarlo.

La sig.ra Maria non fara mai una denuncia ma si sbilancera' al max a
scrivere ad abuse a dominio.it che in quel sito c'e'... che quel''utente
fa...usiamo la delazione pseudo anonima in chiave positiva, per i vantaggi
che offre. Non come strumento di potere e censura poliziesca.

Non ho detto che la casella abuse a .. risolve tutti i problemi, non ho detto
che qualche folle non lo usi per spam (se vuole autodenunciarsi che lo faccia).

Sono pero' consapevole che migliorare qualcosa bisogna iniziare da qualche
parte, che tutti devono pagare un prezzo per aumentare il livello e la
qualita' di servizio a beneficio di tutti.
Non c'e' solo sempre da guadagnarci subito,  non sempre qualcuno ha solo
da  guadagnarci e qualc'uno altro paga. Spendiamo tutti e ci guadagnamo
tutti, prevenire (pararci il c...o) e' meglio che spendere dopo per
dimostrare l'estraneita'.

I clienti si troveranno a pagare indirittamente xx cent per le mail
obbligatorie, i grandi MNT piu' di altri a spendere per crearle su tutti i
domini passati, gli operatori a subire segnalazioni inutili o perditempo.

Ora chiudo la discussione che sta diventando uno contro tanti, che decida
il CE, l'idea e la proposta e' chiara ed evidente.

Ps. Se il destinatario e' l'admin-c del dominio non serve a nulla.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe