Fw: R: privacy ????

Ettore Panella box a STARNET.IT
Gio 29 Ago 2002 17:29:43 CEST


Scusa GB ma mi devo essere espresso male, mica volevo dire che deve fare
cosi', dico che potrebbe agire in questo modo (sbagliato)  per cercare di
non essere coinvolto, come quello che fa un incidente e scappa.

comunque anche la cancellazione dei files dovrebbe essere decisa dalla
polizia per il semplice motivo che potrebbero decidere di usare il sito
come trappola. Comunque dobbiamo cercare di stabilire un sistema per
collaborare con le istituzioni e soprattutto con la magistratura e con la
polizia anche perche' siamo sempre inconsapevoli e non complici dei reati
commessi con i nostri servizi, se non altro per il semplice motivo che chi
vuole fare cose illegali non userebbe i suoi server in Italia se ha un
minimo si sale in zucca.




> ...Ettore sei in errore: il provider oltre a cancellare  in obbligo di
> denunciare l'accaduto. La legge che recepisce la direttiva europea sul
> commercio elettronico (...da poco uscita e di cui non mi ricordo il
> no., sorry! ;-) e che applicabile anche a casi diversi dall'ambito
> (....vedi anche sentenze in questa direzione), obbliga ci.
>
> D'altro canto la legge contro la distribuzione di materiale pedofilo
> (....anche di questa non mi ricordo il no.) dice che il solo fatto di
> guardare le immagini su internet, in quanto avviene uno scaricamento
> dei files, costituisce reato.
>
> Quindi, teoricamente, incrociando degli organismi inquirenti poco
> avvezzi al mezzo internet, in contesto di indagine sull'argomento, sono
> dolori!
>
> Due piccole "forti" provocazioni: noi tecnico/provider solitamente
> abbiamo un attegiamento da "bricoler" in tutti i campi, convinti che
> con lo stesso metro si possano risolvere problemi riguardanti
> normative, legislazione, etc. La cosa  fondamentale nell'ambito
> stretto del ns. lavoro, ma quando si toccano argomenti riguardante la
> normativa vigente, bisogna ascoltare di pi i "tecnici" di settore ed
> informarsi meglio.
>
> D'altro canto questo secondo tipo di "tecnici", farebbero bene a
> considerare meno il loro ambito lavorativo quale "summa teologica" del
> tutto e che il resto  secondario e discendente. D'altronde occupandosi
> di un settore in forte evoluzione, devono, purtroppo, assoggettarsi ad
> una sorta di formazione continua in un campo che forse  lontano dalla
> loro base di studi.
>
> Scusate e non sparatemi troppo! ;-)
>
> Ciao.
> Gb
>
> ----- Original Message -----
> From: "Ettore Panella" <box a starnet.it>
> To: <raimondo a bruschi.com>
> Cc: <ita-pe a NIC.IT>
> Sent: Wednesday, August 28, 2002 5:26 PM
> Subject: Re: R: privacy ????
>
>
>> > At 17.53 27/08/2002 Tuesday +0200, you wrote:
>> >>       Qualcuno segnala lo spam ad
>> >>abuse a xyz.it perche' ha interpretato
>> >>come spam questa richiesta.
>> >
>> >sei un ipocrita !
>> >
>> > preferisco "DOVER SOCCOMBERE" nel rispettare 100 clienti froci, non
>> > ponendomi problemi morali nei loro confronti, piuttosto che
>> > fiancheggire 0,005 % di pedofilia con i miei servizi
>>
>> ALT
>> qui' c'e' un equivoco di fondo, la casella abuse serve solo per
>> segnalare piccoli abusi tipo lo spam anche se io credo che sia valido
>> solo un
>sistema
>> centralizzato e non tanti piccoli abuse. In caso di reati gravi come
>> la pedofilia bisogna far intervenire l'autorita' di polizia magari con
>> il supporto dell'associazione di categoria (in un clima di totale
>> collaborazione, visto che pare leggano la lista anche le forze
>> dell'ordine ne approfitto per lanciare il messaggio:-) per evitare che
>> azioni
>sbagliate
>> possano danneggiare le indagini. Infatti se ad un piccolo provider
>> arriva la segnalazione di foto pedofile sul proprio server la prima
>> cosa che
> fara'
>> sara' cancellare i file e mandare via il cliente nella speranza di non
>> essere coinvolto da magistrati ignoranti, se poi l'abuse lo legge
>> proprio il soggetto colpevole allora questo significa avvisarlo del
>> pericolo.
>>
>> In ogni caso solo un cretino userebbe un server italiano per
>> commettere reati consapevolmente e questo difatto rende inutile la
>> nostra
> discussione.
>> Spero comunque in una prossima mail di mandarvi una mia proposta sulla
>> questione.
>>
>> ciao
>>
>>
>> >
>> > Visto che sbandieri i diritti della liberta' :
>> >se permetti rispetta la mia liberta' di decidere nell'esser
>> >consapevolmente veicolo di abusi e non indifferente untore.
>> >
>> >
>> > Distinti Saluti
>> > --
>> > Ancara SRL - Sede Legale: Via Bredina 6/a I-25128 Brescia Italy Tel
>> > +39.30.2477891 Diretto +39.30.224015 Cell. +39.335.5282887 Fax Cell.
>> > +39.335.5071251 Fax +39.30.220257 Fax to E-mail
>> > +39.30.95831155
>> >
>> > http://www.ancara.net ANCARA-MNT IT mailto:info a ancara.net
>> >   ICQ UIN 17858453



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe