Una piccola osservazione, anzi due

Gian Carlo Ariosto ariosto a WINCOM.IT
Ven 30 Ago 2002 13:32:47 CEST


At 12:20 30/08/2002 +0200, Andrea Mazzucchi wrote:

>1) Non conosco la procedura di register.it ma conosco la serieta' di
>chi c'e' dietro. Mi pare strano che producano per i loro clienti
>lettere di AR con paragrafi omessi. E' naturale che chiunque puo' non
>firmare la clausola arbitrale ma e' altrettanto naturale che la RA
>accetti solo lettere identiche a quelle presenti sul proprio sito.

La lettera di AR presente sul sito RA dice testualmente:

Clausola Arbitrale
N.B. Per coloro che vogliono devolvere ad arbitrato irrituale le
controversie derivanti dall'assegnazione e dall'uso del nome a dominio
richiesto  necessario sottoscrivere la seguente clausola:
Il sottoscritto, ...

Laddove la clausola arbitrale non venga firmata,  perfettamente normale
che venga omessa.

>Predisporre di default una lettera con la clausola arbitrale mancante
>equivarrebbe da parte del mantainer a effettuare una indebita
>ingerenza nella liberta di scelta del proprio cliente.

Questo  un altro discorso...

2) Io non sono dell'avviso che quello che ha descritto Roversi sia
una autocastrazione. Tanto e' vero che praticamente tutti i domini
registrati dalla mia azienda hanno la clausola arbitrale firmata.

Personalmente, dopo aver saputo quanto  costato l'unico arbitrato, non la
firmo pi! :-)



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe