SMTP su IP dinamici [ lungo ]

Valerio Granato contact a LIVENET.IT
Ven 30 Ago 2002 20:52:51 CEST


---- Original Message ----
From: "Alessandro Nosenzo" <nosenzo a IDEA.IT>
To: <ITA-PE a NIC.IT>
Sent: Friday, August 30, 2002 3:44 PM
Subject: Re: SMTP su IP dinamici [ lungo ]

<snip sul DVD in Italia>

> Questa differenza penso tu la possa facilmente cogliere e possa
> capire che non e' pensabile chiudere fuori un server SMTP solo
> perche' ha IP dinamico. Infatti gli esempi che fai tu sono di regole
> che hanno un senso partico ben preciso soprattutto nei confronti
> dell'incolumita' degli altri, questa limitazione invece e' solo la
> conferma che, come i produttori di DVD (che costano obiettivamente
> davvero troppo) non avendo strumenti di difesa si ricorre alla
> rappresaglia che come e' ovvio colpisce solo i piu' deboli.

" Il più debole' " non credo sia chi ha la possibilità di avere un
server smtp proprio. Anzi, è una persona con determinate capacità
tecniche ed economiche.
La pratica di bloccare le connessioni dai dialup direttamente a
livello di dialogo smtp è nata in USA (se non sbaglio) ed esiste
da tempo.
E personalmente non vedo motivi per inviare direttamente posta
da un dialup (_dialup_ vero, cioè modem e da un po' le adsl
casalinghe) se non per fare spam evitando i filtri.

> Se bastasse a bloccare lo spam una simile iniziativa probabilmente
> tutti sarebbero disponibili ad accettare la grave limitazione di
> liberta' conseguente per avere il sollievo di aver debellato lo spam,

Quindi visto che nessuna iniziativa debella lo spam in toto dobbiamo
tenercelo?
Non è meglio prendere un tot di contromisure che messe insieme
me ne fermano il 99%?

> Apprezzo i discorsi tecnici e gli sforzi fatti per limitare il
> fenomeno ma oramai il futuro e' molto ben delineato: ciascuna casella
> email sara' vietata a tutti tranne alla lista di persone che possono
> inviare.

Non ho capito se un tale futuro speri che si avveri o ti preoccupa.

Ciao,
Valerio



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe