bozza di modifica PDR

Ettore Panella box a STARNET.IT
Sab 31 Ago 2002 19:35:19 CEST


l'amico Lapo mi ha preceduto con un intervento molto equilibrato, ed un
richiamo agli ec ed ai saggi affinche' intervengano, poiche' ho rispetto di
chi fa degli investimenti penso sia giusto tutelare anche i loro interessi
nel tentativo si' di correggere le storture di un sistema nato con evidenti
buchi ma anche di cercare di salvare il salvabile del pregresso.

Poiche' i punti che la mia proposta va a toccare sono parecchi penso sia
piu' utile che il CE valuti i singoli aspetti esprimendosi nel merito e poi
sulle cose che realmente possono essere accolte andro' a fare il lavoro di
modifica degli attuali articoli. Non vorrei fare un lavoro inutile :-)
(come si dice, fidarsi e' bene non fidarsi e' meglio)

Sperando che questo CE sia piu' fattivo di quelli passati passo alla
proposta.

Innanzitutto gli EC
avevo pensati di abbassare il limite minimo dei saggi a 7 per migliorare la
loro qualificazione pero' mi va bene anche 5 come proposto da Lapo.
Bisogna stabilire nel dettaglio e per iscritto i requisiti degli EC per
evitare di dire ai nuovi candidati un semplice No tu No (come la famosa
canzone) o di accettare EC non all'altezza.
Uno dei compiti degli EC e' selezionare i saggi ma soprattutto curare la
loro preparazione onde evitare i casi di saggi raccolti alla come viene
viene.
Va da se che se un EC deve investire nella preparazione dei propri saggi
ha il diritto di pretendere una esclusiva al contrario di quello che
avviene oggi. Possiamo tuttalpiu' consentire ad un saggio di appartenere al
max a due Enti conduttori (con il consenso di entrambi) pero' come saggio
aggiuntivo ai 5 necessari.
Penso sia opportuno definire una specie di verifica o esame per abilitare i
nuovi EC. Ovviamente questa mia proposta non deve essere vista come uno
sbarramento ai nuovi ma vuole essere una richiesta di inserimento solo di
EC all'altezza.

I saggi
Bisogna definire per iscritto i requisiti dei saggi per lo stesso motivo
visto per gli EC.
I saggi hanno l'obbligo dell'aggiornamento
I nuovi saggi devono superare un esame a quiz .
Se almeno 5 saggi tra quelli proposti da un nuovo EC non passano l'esame il
nuovo EC non viene abilitato (in realta' questa clausola e' superflua
quindi se non vogliamo rafforzare il concetto possiamo anche toglierla)

Su quali siano i requisiti degli Ec e dei saggi vorrei ascoltare prima le
parti in causa che potrebbero dare delle utili indicazioni.

Scelta dei saggi e PDR
Questo e' il vero nodo da sciogliere ed e' un problema di credibilita'
della NA e dei suoi sistemi agli occhi del mondo esterno e soprattutto agli
occhi dei resistenti a cui non va data l'impressione di giustizia sommaria.
Non e' un mistero che io preferissi la selezione e gestione dei saggi
direttamente dalla NA con sorteggio, pero' come ho gia' detto bisogna
rispettare gli investimenti fatti nel passato per cui propongo il sistema
Griffini modificato.

Innanzitutto viene stabilito il costo minimo delle PDR (con l'accordo della
maggioranza degli EC) anche per evitare un meccanismo di corsa al ribasso
con conseguente dequalificazione di saggi ed EC. Il max e' libero

Il meccanismo del Griffini modificato e' composto
da EC incaricato ed EC selezionatore.
L'EC incaricato fa tutto quello che farebbe attualmente esclusa la nomina
del saggio
l'EC selezionatore ha il solo compito di nominare il saggio

Il ricorrente incarica l'EC di sua fiducia e provvede a pagarlo.
L'EC incaricato con l'accordo del suo cliente sceglie una rosa di EC
maggiore di un terzo del totale degli EC e minore uguale di un mezzo del
totale degli EC(in cui compare obbligatoriamente anche l'EC incaricato).
Il resistente ha 15 gg per
a) confermare la scelta dell'EC incaricato che avocherebbe a se anche il
ruolo di EC selezionatore, cosa che farebbe anche se non vi fosse risposta
dal ricorrente nei termini stabiliti, oppure
b) sceglire l'EC selezionatore tra la rosa proposta oppure
c) cassare se lo desidera 2 EC dal gruppo di EC non appartenenti alla rosa
e rimandare la scelta al ricorrente.

NB
e' importante che il sistema sia tarato con queste cifre per evitare le
cordate tipo 3 EC che diventano compari e quindi il resistente dovra'
scegliere o tra una rosa di due EC (due dei tre compari) o lasciare la
scelta sui rimanenti al ricorrente che sceglierebbe il terzo compare.
Le proporzioni scelte vanno bene per piccoli numeri di EC ma quando il
numero degli Ec cresce molto (cosa che credo sara' molto difficile) allora
o si ritoccano le cifre o si creano degli scaglioni.
Con 10 EC  il sistema funzionerebbe in questo modo una rosa di minimo 4 e
massimo 5 EC tra cui il resistente puo' scegliere l'EC selezionatore oppure
una rosa di minimo 3 e massimo 6 EC tra cui il ricorrente puo' scegliere
l'EC selezionatore.

Il compito dell'EC selezionatore consiste solo nel nominare il saggio.
Io consiglio di imporre il sorteggio (del tipo si da un range di numeri tra
1 e 90 ad ogni saggio e alla prima estrazione del lotto sulla ruota di
Napoli giusto come es. :-) il primo numero della quintina indica il saggio
scelto.) Il sorteggio lo propongo per dare si' una immagine di serieta'
all'esterno ma soprattutto per tutelare il rapporto tra l'EC ed i suoi
saggi che non potrebbero ritenersi discriminati.
Altro compito dell'EC selezionatore e' quello di incassare i soldi dall'EC
incaricato e trattenendo un suo compenso provvedere a saldare le spettanze
del saggio.

Attendo commenti ed integrazioni alla proposta soprattutto dal CE visto che
poi arrivera' anche alla loro lista.

saluti.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe