qualche dubbio.

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Mer 4 Dic 2002 12:02:05 CET


Presidente :-), All,


scrivo velocemente per motivi di tempo. Qualche domanda e qualche commento
in ordine sparso.

1- non essendo per ora diffusi nč la proposta di MoU RA/NA nč la bozza di
Statuto della "Fondazione" (nč immagino la bozza di una qualche
ordinanza/decreto/legge che riconosca il ruolo di questa Fondazione) la
discussione č piuttosto campata in aria. Quindi, non sarebbe tempo di
rendere le varie bozze pubbliche?

2- qualunque sia la condivisibilitā delle varie bozze, ovviamente - in
termini sia di corretto operare sia di previsione dei tempi e modi della
'politica' italiana - quando queste saranno presentate ufficialmente si
aprirā nella comunitā nostra e nel 'paese' un qualche dibattito.
Difficilmente il primo testo pubblico non dovrā subire modifiche. Insomma
se prevediamo che dopo le lungaggini degli uffici legislativi del
ministero, o di chi altro, la strada sia poi in discesa, credo che ti sbagli.

3- nel merito. L'idea di una Fondazione di diritto privato il cui CdA sia a
maggioranza nominato dal Governo e il cui scopo sociale non sia solo
amministrare un patrimonio per determinati fini sociali (in genere
altruistici) ma anche emanare norme (o regolamenti) validi per tutti mi
sembra piuttosto anomala (abbiamo altri esempi operanti?) da risultarne
dubbia la possibilitā. Qui sarebbe veramente utile che chi propone questa
soluzione la corredi di una relazione giuridica che ne illustri le
giustificabilitā in termini di principi generali di diritto pubblico e
amministrativo, e non solo privato, che per ora mi sembra non ovvia.

4- ripeto la mia convinzione che la separazione tra regolazione e gestione
sia meglio gestirla tendendo istituzionalmente separate le entitā
corrispondenti.

5- il tavolo dei domini ha discusso la possibilitā di formalizzare il ruolo
della NA come commissione regolatrice e/o autoritā autonoma, anche se sotto
la supervisione ministeriale (per es. con un diritto di veto del
rappresentante del governo)? Se no, perchč, essendo questa una opzione
sensata? Se si, con quali esiti?

6- consideriamo ancora la NA un qualcosa  "ad-interim [...] in attesa delle
decisioni finali in materia da parte della Commissione TLC del Ministero
PPTT", e se no, perchč?

7- Meucci ha i suoi meriti storici, ma io preferirei dedicarla a  Mario
Tchou (non per il nome, ovviamente :-))

alla prossima
in attesa dei documenti per una discussione fondata
ciao
mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe