Richiesta formale da parte della Naming Authority Italiana

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Mer 4 Dic 2002 12:28:15 CET


At 11.04 04/12/02 +0100, Alfredo E. Cotroneo wrote:
>At 10:19 04/12/02 +0100, Claudio Allocchio wrote:
>>no no... forse non mi sono spiegato abbastanza: niente delega ad un CdA.
>>Come vorrei che fosse chiaro, la delega andrebba al "coso" (probabilmente
>>fondazione) di per se. Poi il "coso" al suo interno ha compiti definiti
>>per statuto con delege e responsabilita[' ben stabilite. Il CdA non fa
>>altro che l'amministratore (finaziaro, gestionale) ed il comitato tecnico
>>fa "il tecnico", quindi con il compito di fare le cose scientifiche etc...
>
>Il che significa - secondo la logica consuetudine del Ministero delle
>Comunicazioni - che il comitato tecnico fa pure le regole ma praticamente
>non conta nulla. Lo sa ha a che fare con le due parti (amministrativa che
>controlla e rilascia le concessioni/autorizzazioni) e la parte tecnica (gli
>"ingegneri").
>
>Fondazione o "coso", ho capito che finiremo regolamentati e burocratizzati
>(financo "tassati" per avere una licenza o concessione ministeriale per i
>nomi a dominio) dai ministeriali???
>
>Io propendo - nonostante tutto - per un organo privato, no-profit,
>rappresentativo delle realta' Internet attuale, ed indipendente dagli
>organi di Governo e dalle correnti politiche.

condivido lo spirito, ma cos non  nemmeno ora.

Il discrimine non tra istituto di diritto privato e istituto di diritto
pubblico, essendo la risorsa/servizio pubblica e per tutti; la prima
opzione alla lunga non sarebbe difendibile.

Il discrimine  tra ente/commissione pubblica con larga autonomia e
ministerializzazione spinta. Il pericolo della Fondazione, dalle prime
descrizioni,  che sia una ministerializzazione nascosta, e qui condivido
profondamente le tue preoccupazioni.

ciao mario



>Alfredo
>
>
>--
>Alfredo E. Cotroneo, CEO,        NEXUS-Int'l Broadcasting Association
>PO Box 11028, 20110, Milano, Italy           email: alfredo a nexus.org
>ph: +39-335-214 614 (try first)/+39-02-266 6971 fax: +39-02-706 38151
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe