Richiesta formale da parte della Naming Authority Italiana

chiari mario chiari.hm a FLASHNET.IT
Gio 5 Dic 2002 12:16:22 CET


:-)

un commento:


nelle parole di Denoth:

"L'attribuzione della gestione del "it" è stata portata all'attenzione
dell'UNINFO (l'Associazione incaricata dell'attività di Normazione nel
settore delle Tecniche Informatiche e le loro applicazioni, riconosciuto
come Ente Federato UNI), e successivamente della commissione TLC del
Ministero delle comunicazioni, sin dal 1994. Questi organismi hanno preso
atto e riconosciuto

[ovvero, senza questo riconoscimento - meglio: autorizzazione - lo IAT non
aveva autorità per accettare la 'delega' di una entità estera]

, pro tempore, al CNR/CNUCE-RAT, oggi IAT, il compito di registrare i nomi
secondo le regole stabilite dalla Naming Authority,

[qui, bisogna stare attenti al parsing usato da Denoth stesso:

X autorizza  Y a (gestire .it >secondo< le regole della NA)

e non

X autorizza Y a (gestire .it)]

alla quale lo IAT [typo: presumibilmente >aveva<] assegnato il compito di
sviluppare le regole per l'assegnazione dei nomi a dominio.

[due osservazioni: la NA, come gruppo noto con questo nome mi sembra 'nata'
alla fine  del 1994 (ma il verbale , e quindi lo IAT non poteva gia aver
assegnato sin da 1994...; Ma più importante, anche se la NA fosse nata
prima, e lo IAT avesse assegnato, il parsing di cui sopra chiarisce che
comunque l'autorizzazione/riconoscimento pro-tempore ministeriale
condiziona lo IAT a seguire le regole della NA, nelle stesse parole di
Denoth :-)]

il tutto è già stato scambio di opinioni 'storiche', vedi a
http://www.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0109&L=ita-pe&O=A&P=19320


btw: la parte storica IAT-PE e piuttosto ben documentata, quella RA no.
Sarebbe tempo di mettere on-line i documenti rilevanti IAT-IANA. La veloce
lettura di alcuni storici verbali è piuttosto interessante, per dei novizi,
in particolare per la ricostruzione dei rapporti ambiente ISO con quello
IETF.
Sarebbe interessante se i protagonisti sotirici ricostruissero con maggiori
dettagli la storia che hanno vissuto, per esempio per precisare tempi e
modi, visti dalla penisola, della 'contesa' IETF/IANA/TCP-IP vs
ISO/ITU/X.400 e vari.

a presto mario



 At 14.24 04/12/02 +0100, Control C wrote:
>Ciao Mario, sempre concentrato, attento ai *fondamenti* di legittimita',
>vedo...
>
>chiari mario wrote:
>>
>> anche la NA è una istituzione pubblica, anche se 'aperta', ad interim e
>> male formalizzata:
>>
>> vedi a http://www.nic.it/NA/nastory.html , in particolare:
>>
>
>... ma se vai in *Premessa* di:
>
>http://www.iat.cnr.it/attivita/attivita_tecnologica/registrazione_nomi_domi
nio.html
>
>senti una storia, una accentuazione, un filino diversa.
>:-)
>Giorgio
>:::::::
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe