testo della Bozza MoU

Claudio Allocchio Claudio.Allocchio a GARR.IT
Ven 6 Dic 2002 19:07:51 CET


su incarico del Direttore del CE, vi invio la bozza MoU che e' stata
inviata alla RA per i suoi commenti.

Dato che e' stato inviato il loro "contratto", ecco qui anche il MoU che
e' stato proposto loro in bozza e per commenti da parte del CE.

Vi segnalo inoltre che dal Ministero delle Comunicazioni sono partite le
lettere di convocazione per la prossima riunione del Tavolo dei Domini,
per il prossimo 20 Dicembre 2002.

------------------------------------------------------------------------------
Claudio Allocchio             G   A   R   R          Claudio.Allocchio a garr.it
                        Project Technical Officer
tel: +39 040 3758523      Italian Academic and       G=Claudio; S=Allocchio;
fax: +39 040 3758565        Research Network         P=garr; A=garr; C=it;

     PGP Key: http://security.fi.infn.it/cgi-bin/spgpk.pl?KeyId=0C5C2A09
-------------- parte successiva --------------
Scopo del MoU e' fornire agli assegnatari di nomi a dominio nel ccTLD
".it" una guida nell'interpretazione dei ruoli di RA, NA e mantainer,
delle rispettive competenze, degli oneri e delle reponsabilita' nella
gestione dello spazio dei nomi a dominio. 

- NA e' l'ente preposto alla formulazione delle regole di naming,
responsabile delle stesse. Le regole impegnano RA, mantainer ed
assegnatari. 

- RA e' l'ente che cura il registro ed il mantenimento dei DNS operando in
conformita' con le regole di naming. La RA ha facolta' di veto sulle
decisioni del CE che a suo giudizio comportano un impatto incompatibile
con le proprie capacita' tecniche. In t al caso il CE concede un termine
di adeguamento non inferiore a 30 gg e non superiore a.... 

- NA riconosce ad RA il diritto di operare in deroga alle regole di naming
per motivi di sicurezza o urgenza e con carattere transitorio. Tutte le
suddette operazioni verranno contestualmente comunicate a CE e Presidente.
Tali operazioni sono soggette a v eto motivato entro e non oltre 30 gg
dalla dalla comunicazione parte di CE, che entro tale termine deve essere
convocato per deliberare in merito. In assenza di esplicito veto nei
termini previsti si intendono per silenzio assenzo valide e approvate
tutte
 le operazioni svolte.

- RA si impegna rendere note le caratteristiche degli accordi con terze
parti inerenti alla gestione del registro (es. accordi con "sponsor" per i
dns secondari, peering, SLA ecc.) (in alternativa all'impegno di
comunicare alla NA, o al presidente o al di rettore o al CE...)

- RA si impegna a rendere noto a NA l'inizio e il termine di giudizi
arbitrali o giusrisdizionali connessi con la registrazione dei nomi a
dominio nei quali la RA sia parte. 



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe