Contratto RA/MNT

Luca Sambucci ithaca a ITAWEB.IT
Sab 7 Dic 2002 10:20:54 CET


At 19.44 06/12/2002 +0100, you wrote:
>No... possono solo, per contratto stesso, mettere in no provider mnt. Che
>singifica "non modifica dei dati della registrazione", e cosi resta per
>il periodo di tempo stabilito dalle regole stesse.

ehmmm.. Claudio :-) dopo aver messo i domini in NO-PROVIDER-MNT manderanno
una bella raccomandata a TUTTI gli admin-c (leggi: ai nostri clienti)
dicendogli che il loro prezioso dominio è stato messo in no-provider-mnt e
che se non si sbrigano sarà cancellato nei prossimi tre mesi. :-)

Mi immagino la furia di tutti i nostri clienti, una grossa percentuale dei
quali sicuramente vedrà in questo problema un disservizio del provider.

Io direi: aspettiamo la riunione del 20, dopodiché vediamo se sarà meglio
spedire o meno l'attuale contratto.


>No, la ha ricevuta l'Istituto CNUCE. Dato che quando e' iniziata la
>storia delle reti in Italia c'ero... me lo ricordo come e' andata (e
>sinceramente ho delle serie obiezioni sulla versione della storia che
>viene presentata da certe pagine dello IIT: non e' proprio andata
>totalmente cosi... lo avevo gia' fatto notara piu' di un anno fa, se vi
>ricordate

Sì ma tu stesso, nel messaggio del 15.1.00, scrivi:

" La delega per il ccTLD "it" e' stata passata dal CNUCE allo IAT. "

Sarebbe utile capire se questo passaggio è stato sancito da un qualche
accordo oppure se era solamente una constatazione sulla situazione attuale.


         ciao,
         Luca



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe