Constituency, Policy Advisory Board, Comitato di regolamentazione, Fondazione

Control C master a CHIARI.NET
Dom 8 Dic 2002 18:15:39 CET


[Riferimenti e link in calce]

Tento un   un  circoscritto argomento, credo inedito in ita-pe,  forse
utile da approfondire.

Ritengo anzi tutto di  invalidare una polemica futile:  Bruno Piarulli e
Franco Denoth [per rispetto cronologico: Policy Advisory Board e
Comitato di regolamentazione] hanno pubblicamente sviluppato all'
attenzione della LIC  da oltre un anno il filo di due proposte a
medesimo impianto concettuale: la riconduzione di Regole e Registro ad
un identificante,comune statuto,  e ad un compresivo assetto
istituzionale.

Personalmente su tale finalita' generale non ho nulla da obiettare e non
mi risulta in lista ita-pe una sola voce a favore della conservazione
dell' attuale assetto.

Nell' attuale crisi non rinvengo dunque nulla di improvvisato, ma
semplicemente la maturazione  di quelle ipoteche; non mi appassiono alla
cerca di motivi occulti, perche' i motivi sono li', palesi, argomentati,
in lista, da un sacco di tempo. Ma mi sento solo  di richiedere al mio
amico Bruno una riflessione obbiettiva di opportunita': avrei piu'
compreso l' urgenza dell' O.d.G. al tempo della liberalizzazione, ma
evidentemente allora andava bene che NA deliberasse un cosi' critico
impatto sul Registro ...

E veniamo al punto, che e' piuttosto semplice e breve: non e' a mio
avviso concettualmente possibile contrapporre la logica di una
convergenza Registro-Regole a quella della Fondazione per il semplice
fatto che quest' ultima nasce per risolvere un *altro* livello di
problema, di e-gov, riconducibile precisamente a due tracce: la
vocazione del Legislatore nei confronti di una Rete sempre piu' *di
pubblico interesse*, e la coeva e indifferibile  urgenza nostra di
consultazione e riconoscimento, quando appunto il deputato legifera sul
network.

---------------
Se questa banale considerazione non e' infondata e riscontra un qualche
consenso, resta in campo agli istituti di rete [IIT/GARR ovvero  RA/NA]
la intelligenza  di presentarsi ad un tavolo politico divisi o uniti.
E la simmetrica responsabilita' della politica che in questo preciso
deve scegliere, semplicemente,  se e' ruolo proprio  piu' alto -o ben
mediocre- favorire convergenza o divergenza dei pluriennali istituti
della rete italiana.

Ritengo ridondante esemplificare o aggiungere altro.

Giorgio Giunchi
---------------

Constituency [Trumpy]
Fri, 20 Oct 2000 14:55:17
http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0010&L=ITA-PE&P=R11858
Thu, 1 Feb 2001 18:17:39
http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0102&L=ITA-PE&P=R2576

Policy Advisory Board [Piarulli]
Wed, 19 Sep 2001 20:40:02
http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0109&L=ITA-PE&P=R37902&m=5198

Comitato di regolamentazione [Denoth]
Fri, 21 Sep 2001 17:02:45
http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0109&L=ITA-PE&P=R41424

Fondazione [Allocchio]
Thu, 16 May 2002 14:55:34
http://listserv.nic.it/cgi-bin/wa?A2=ind0205&L=ITA-PE&P=R24735

[Circoscrivo qui per criterio di corrente O.d.G. , ma per correttezza
debbo dire che ritengo *attuali* pure gli studi di e-gov di Bertola e
Griffini:
http://bertola.eu.org/proposta-na-20.rtf
http://www.grunz.com/cctld_draft/index.html ]



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe