dal Tavolo dei Domini, articoli per la discussione.

Paolo Furieri furieri a NTC.IT
Mar 10 Dic 2002 09:15:30 CET


mi permetto di ricordare anche un'altra questione analoga, in cui, magari in
modo ragionevole, magari agendo come "buon padre di famiglia", ma
contravvenendo alle regole di naming, si sia deciso di NON procedere a
registrazioni assolutamente corrette.

E qui non si parla di un nome, ma potenzialmente di centinaia di migliaia.

mi riferisco alla decisione "arbitraria" riguardo alla non intestabilita' di
dominii a minori. la RA ha deciso, motu proprio, di "tutelare" il minore
impedendogli la registrazione personale di nomi.

Posso capire e condividere i motivi di questa decisione, pero' e' e rimane una
decisione arbitraria ed in contrasto con le regole in vigore.

Paolo Furieri - Amministratore di sistema Netcom
Tel 0575 380590 - Fax 0575 981701

On Mon, 9 Dec 2002, LS wrote:

> > a richieste che "al buon senso" sembravano perlomeno "pericolose" o
> > "sospette"....
> >
> > vivabinladen.it
>
> Nč pericolose, nč sospette. La mancanza di buon gusto non č reato.
> Mi sembra ovvio che un registro che si rispetti registra vivabinladen.it
> perchč non ha le strutture nč la competenza necessaria a fare considerazioni
> di merito e lascia alla Magistratura tutto il resto.
> E poi ci si chiede come si č arrivati al golpe - Denoth?
> Invece di tentare di rendere inequivocabile la propria estraneitā nel merito
> delle registrazioni si vuole arrivare ad arrogarsi il diritto di decidere
> cos'č lecito registrare e cosa no.
> Sempre la via pių semplice, d'altronde siamo italiani.
>
> ciao
>
> Lapo Sergi
>



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe