Un equivoco?

Maurizio Codogno puntomaupunto a TIN.IT
Gio 12 Dic 2002 08:36:49 CET


>Dunque, piu' o meno, una posizione molto condivisa in lista e' quella di
>creare questa "entita'", alla quale andrebbe nei dovuti tempi e modi la
>delega di Icann, con una rappresentativita' al suo interno di diverse
>componenti con diversi "pesi" percentuali (vedi le varie proposte).

L'equivoco qui e` sulla parola "rappresentativita`".

> Pero',
>continuando a leggere tutte le posizioni che dicono "con l'entita'
>continueremmo come ora a separare chi fa le regole da chi le applica",

non capisco. Persino nella proposta base di Fondazione c'e` chi fa
le regole (il CT sotto la amorevole guida del CdA) e chi applica le
regole (il braccio operativo). Sono ovviamente separati, ma restano
sotto lo stesso cappello che e` appunto dato dal CdA.


>Due sarebbero, imho, le differenze significative:
>- "capi" diversi dagli attuali seduti nelle sedie di comando, e questo
>potrebbe spiegare alcune prese di posizione molto forti di queste ultime
>settimane.

i *capi* saranno sicuramente diversi, non foss'altro che perche`
saranno dei politici.

ciao, .mau.



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe