Un equivoco?

chiari mario Mario.Chiari a ISOC.IT
Gio 12 Dic 2002 13:42:52 CET


Bruno, All

mi sembri che distingui tre livelli

A- gestione fisica delle macchine che
tengono su il database, lo whois, i DNS e cose del genere;

B- vera e propria gestione del Registro: fare i contratti con i MNT,
fatturare, tenere i corsi, fare l'assistenza tecnica per i Maintainer, ecc.
ecc.

C- Formulazione Regole (sia di registrazione, sia sulla struttura della
gestione .it (e.g., mnt vs. registrar) sia forse riguardanti clausole
necessarie da inserire nei contratti del punto B-)

Aggiungo:

D- firmare gli accordi/MoU/contratti internazionali (= 'avere la delega
ICANN')

Ora mi sembra chiaro (questo anche il tuo punto?), che la stessa entità
debba svolgere A-, B-, e D-.

Il punto è se la stessa entità debba fare anche C-. Io non vedo perchè, ne
ho ricevuto chiari argomenti da parte di Denoth o da altri.

At 18.57 11/12/02 +0100, Bruno Piarulli wrote:


>
>Ma allora, visto che per fare l'entita' bisogna comunque prima o poi
>decidere come "assgnare i posti" all'interno del comitato delle regole
>(mnt, isp, avvocati, privati, associazioni, tecnici, politici, enti
>pubblici, enti risoluzioni dispute, utenti,governo, massaie di ivrea,
>ecc. ecc.), non e' piu' semplice definire questa composizione (che,
>ripeto, va comunque definita se si vuole fare la entita') e poi proporre
>alla RA di accettarla?

questo, con 'accettarla' tra virgolette, è il punto che sostengo da tempo,
ma che io dico in modo diverso: rifondiamo la NA in termini di
constituencies, e poi vedremo se meriti unire le due cose sotto uno stesso
tetto.

>Ma tanto, siccome la
>composizione va trovata comunque, torna sempre utile, no?

Infatti, il problema lo può risolvere la NA, se vogliamo.


> Io credo che se il comitato proposto
>prevedesse una rappresentanza "significativa" dei maintainer in quanto
>tali (vedi ancora una volta le proposte di Ranellucci, di Codogno, e di
>altri) potrebbe ottenere l'appoggio dei Maintainer.

fai la tua proposta "significativa"?

la mia personale (non cristalizzata nemmeno nella mia mente) è:

-- 1 rappresentante MNT grandi (da definire grandi)
-- 1 r mnt piccoli
-- 2 r enti di standardizzazione (UNINFO/ISO, ISOC.it/IETF),  oppure eletti
da lista dei tecnici accreditati (lista formata via cooptazione come da
attuale Assemblea NA, ma ritornando ai prettamente tecnici)
-- 2/3 r registranti (per es. nominati da associazioni rappresentative
accreditate, oppure (in prospettiva) inserendo un nuovo field nella
registrazione, in cui ogni registrante dichiara, se vuole quale
associazione lo rappresenta, e considerando le più scelte:il tutto sarebbe
ovviamente più semplice di controllare 700.000 LAR)
-- 1 r. Governo, con diritto di veto
-- 1 r. Gestore Registro con limitato diritto di veto

a presto mario



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe