R: R: lettera aperta

Stefano Cecconi stefano.cecconi a STAFF.ARUBA.IT
Gio 12 Dic 2002 18:59:36 CET


>Infatti sebbene molti operatori commerciali della
>rete possono ritenersi soddisfatti di taluni compromessi
>che gli consentiranno (forse) di avere lo stesso un
>profitto su cui pagare le imposte, gli esseri umani non
>fatti solo di denaro ed i piccoli maintainer saranno
>certamente danneggiati sia dal nuovo contratto della RA

Mi spieghi perche' ?

E poi cosa c'entrano i profitti con le regole di naming e chi le fa?
L'unica cosa di cui non e' stato mai discusso e' proprio il costo dei
domini.
Per quanto riguarda i profitti quasi nulla delle regole di naming fa
farina.

Se ci sono MNT che non guadagnano e non lavorano tanto non e' colpa ne'
di NA, ne' di RA, ne' del governo ecc. ecc.
Eventualmente e' colpa del mercato e comunque non e' una colpa : e' il
suo normale funzionamento.

>che dalla assurda interferenza del Governo Italiano di
>turno sulla questione nomi a dominio.

Infatti io non voglio la fondazione (dove il Governo e' piu' che
presente).

>perche' un entita' privata dovrebbe guadagnare dei denari
>per registrare per conto degli utenti dei nomi a dominio
>Internet che sono offerti dalla RA a prezzo di costo.

Un motivo potrebbe essere "perche' svolge le pratiche per conto del
cliente e gli mette a disposizione (almeno) il proprio DNS". Non vedo
nessuna ingiustizia nel farsi pagare per questo.

La presenti come una speculazione e non ne capisco il motivo.

>verra' in luce la grave ingiustizia fatta con il denaro pubblico a
favore dei privati

Questa poi non l'ho capita.

Non fare pura demagogia, non ti si addice.

Saluti
==============================
Stefano Cecconi
Technorail s.r.l. - Aruba.it
==============================



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe