R: La mia posizione argomentata (era : dietrologia)

Stefano Cecconi stefano.cecconi a STAFF.ARUBA.IT
Ven 13 Dic 2002 09:32:26 CET


>Non cercare di personalizzare la discussione,
>non mi interessa questo gioco.

Mi pare che non troppo tempo fa proprio tu mi dicesti che non accettavi
nulla dalla nostra azienda perche' bla bla bla.
Non c'entrava assolutamente nulla con l'argomento in discussione.
Il giochino ti piace solo quando ti torna bene?
Il fatto che abbia avuto dei clienti che hanno fatto spam trasforma
automaticamente tutto quello che dico in sciocchezze?
Ma ripigliati...

>"perché vuoi una NA sottomessa alla RA e senza
> effettivo potere piuttosto che indipendente?"

Sembri un disco rotto. Ti ripeto, non vorrei una NA sottomessa alla RA,
non vorrei la fondazione.
Ho detto pero' che la situazione in questo momento mi pare possa
sfociare in diversi modi tranne quello in cui tutto rimane come adesso.

Se pensi che invece tutto possa rimanere come adesso o se hai un'idea di
come e' probabile che si sviluppino le cose, allora dilla.

Se pensi qualcosa, dillo. Mi pare che ti limiti sempre a criticare il
pensiero degli altri senza esprimere qualcosa di tuo. E' molto comodo,
ma a lungo andare perdi punti...

>"perché questo rientra negli interessi della mia azienda"

Guarda che a me cambia poco. Ti ripeto che le cose che possono veramente
interessare un'azienda sono le condizioni economiche, ma quelle non le
stabiliva la NA e sostanzialmente andavano bene e continuano ad andare
bene.
Parlando *SOLO* dei miei interessi aziendali, le regole di naming non mi
cambiano nulla. L'importante e' che tutti i MNT abbiano le stesse
condizioni, il resto e' pure concorrenza e mercato.

>tu non sostenga che quello che è giusto per te lo
>è anche per tutti gli altri, confondendo i tuoi
>legittimi interessi commerciali con quelli del resto
>della comunità

Io ho espresso opinioni, non verita' assolute. In quanto opinioni
possono essere giuste o sbagliate. Puoi condividerle o meno, ed ognuno
e' libero di esprimere la propria anche se ti sembra sbagliata. Devo
continuare con le ovvieta' o basta cosi' ?

Visto che insisti tanto, mi spieghi quali interessi commerciali avrei?
Da come parli sembra che se le regole di naming le facesse la RA io
automaticamente guadagnerei il doppio...

Saluti
==============================
Stefano Cecconi
Technorail s.r.l. - Aruba.it
==============================



-----Messaggio originale-----
Da: owner-ita-pe a NIC.IT [mailto:owner-ita-pe a NIC.IT] Per conto di Marco
d'Itri
Inviato: giovedì 12 dicembre 2002 23.34
A: 'Assembly of the Italian Naming Authority'
Oggetto: Re: La mia posizione argomentata (era : dietrologia)


On Dec 12, Stefano Cecconi <stefano.cecconi a staff.aruba.it> wrote:

 >E poi cosa vorresti dire? Forse che avere un'opinione diversa dalla
tua  >mi mette automaticamente dalla parte del torto?  >Mi vuoi
dipingere come "il cattivo"? Non cercare di personalizzare la
discussione, non mi interessa questo gioco.

 >A che pro?
Sto (ancora) cercando di ottenere da te la risposta alla mia precedente
domanda: "perché vuoi una NA sottomessa alla RA e senza effettivo potere
piuttosto che indipendente?". Sappiamo che tu approvi la linea della RA
e che questa prevede che la NA diventi irrilevante, quindi direi che la
mia ricostruzione dei fatti è fedele. A questo punto credo che sarebbe
utile a tutti conoscere i motivi di questa tua scelta, ma vedo che stai
continuando ad eludere la domanda. Sei padronissimo di rispondere
"perché questo rientra negli interessi della mia azienda", basta però
che tu non sostenga che quello che è giusto per te lo è anche per tutti
gli altri, confondendo i tuoi legittimi interessi commerciali con quelli
del resto della comunità.

Nota che non ha senso rispondere "perché la fondazione è peggio" visto
che nessuno nemmeno sa ancora se e cosa si farà davvero, e che fino a
prova contraria molte strade sono ancora aperte (se non è così per
favore qualcuno avverta ITA-PE in modo che si possa risparmiare il tempo
di queste discussioni).

--
ciao,
Marco



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe