Decreto salva-maintainers

Tullio Andreatta tullio a LOGICOM.IT
Ven 13 Dic 2002 13:43:39 CET


Cito F. Cortiana:
"Il  recente  tentativo della  Registration  Authority  di  esautorare
la Naming authority [...] apre degli scenari inquietanti [...] perche'
fa leva  sul fatto che i circa  2000 Maintainer  dovranno rinnovare il
contratto  in scadenza [...] chi non  rinnoverÓ il contratto si vedra'
mettere i domini dei propri clienti nello stato di no-provider [...]"

A questo punto, propongo che il CE modifichi immediatamente le
procedure di registrazione in modo che non sia possibile per RA
mettere i domini in NO-PROVIDER quando il maintainer intenda
contestare i termini del contratto: adesso perche' stravolge la
gestione e il sistema di regole, in seguito perche' potrebbe
prevedere aumenti dei costi ingiustificati (la bozza del nuovo
contratto - chiamarlo contratto definitivo e' ridicolo - stabilisce
perfino che puo' essere annunciato nella riunione di ottobre un
aumento fino al 100% delle tariffe per coprire i costi di RA, che
lo stesso documento prevede di rendere pubblici ad aprile dell'anno
successivo; quindi, se si scopre che l'aumento e' ingiustificato
non c'e' piu' nulla da fare perche' il contratto ormai e' gia'
firmato *e pagato* ...)

Invito il CE ad approntare questa modifica con estrema urgenza
dato che i suoi effetti devono esercitarsi prima della scadenza
del contratto attuale - altrimenti secondo il prossimo contratto
la modifica potrebbe non aver alcun valore ...

Saluti.


--
Tullio Andreatta          Finmatica S.p.A.    http://www.finmatica.com/
          Sede operativa: Via Sorbanella, 30 - I-25100 Brescia ITALY

Disclaimer: "Please treat this email message in a reasonable way, or we
    might get angry" ( http://www.goldmark.org/jeff/stupid-disclaimers )



Maggiori informazioni sulla lista ita-pe